“Che schifo i taxi di Roma”, ma la Gerini è costretta a chiudere il suo Twitter

L’ultimo treno che collega l’aeroporto di Fiumicino al centro di Roma parte alle 23,30. Alle 23,31 raggiungere la capitale dall’aeroporto potrebbe trasformarsi in un incubo, soprattutto se qualche volo fa ritardo, com’è accaduto ieri sera. A questo punto, numerosi passeggeri che sono sbarcati allo scalo romano hanno deciso di ripiegare sui taxi per raggiungere il centro città. All’esterno del Terminal 1, però, hanno avuto la brutta sorpresa: una lunga fila di turisti e viaggiatori in attesa da decine e decine di minuti. Alcuni di loro hanno dovuto attendere fino anche a 40 minuti prima di poter salire sull’agognato taxi.

 

aaaagerini

Hanno atteso anche 40 minuti
“Abbiamo aspettato più di mezzora – si lamentano alcuni passeggeri -. C’era un caos incredibile, giravano tanti autisti privati e non, mentre alcuni taxi non rispettavano neanche la fila”. “Siamo allibiti – dice l’intero equipaggio di una compagnia internazionale in attesa della sua auto bianca -. Non ci hanno detto nulla dei disagi e soprattutto non ci hanno messo a disposizione un minibus o qualche altro mezzo”.

“È incredibile che dopo le 23,30 non si possa raggiungere Roma se non in taxi – denuncia un passeggero -. Oggi ho provato a calcolare il percorso attraverso il sito dell’agenzia della mobilità ed in effetti dopo quell’orario non ci sono mezzi per il centro”.

La denuncia della Gerini

Il caos di Fiumicino corrisponde a quanto denunciato due giorni fa dall’attrice Claudia Gerini sul suo profilo Twitter.

“Oggi in arrivo alla stazione Termini di Roma non ci sono taxi! – aveva scritto – Un’ora di attesa e niente! Che schifo i taxi a Roma! Se chiami non hanno mai auto!”.

Commenti vicini all’insulto…

Parole dure alle quali hanno fatto seguito commenti al vetriolo, vicini all’insulto, nei confronti dell’attrice, poi costretta prima a scusarsi con i tassisti (“Mi scuso con tutti i tassisti di Roma che si sono offesi per il mio sfogo troppo impulsivo e collerico, ma lamentavo un disservizio grave”) e poi addirittura a cancellare il proprio profilo Twitter (“Ho capito di non essere capace ad usare Twitter #salutibaci a tutte le persone che mi stimano e mi vogliono bene. È stata cmq una bella esperienza”).

I tassisti si difendono: troppi passeggeri in ritardo

E sul caos di ieri a Fiumicino i tassisti si difendono. “Troppi passeggeri tutti insieme e questo perché il maltempo ha creato disagi allo scalo con ritardi nei voli e aerei dirottati in altri aeroporti – dice un tassista della coop 3570 – assorbire tutta quella gente non era facile”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto