Anna Tatangelo a Vanity Fair: “Lascio Gigi D’Alessio e non voglio il mantenimento”

Nessuna riappacificazione, come pure si era letto nelle settimane scorso. Il taglio della lunga storia tra Anna Tatangelo e Gigi D’Alessio ormai è netto, come annuncia la cantante in un’intervista a Vanity Fair.

“Litigavamo più spesso, eravamo finiti ad andare a letto senza più dirci una parola, senza più darci neanche la buonanotte – spiega Anna che conferma l’addio, e di aver lasciato la casa in cui viveva con Gigi e il figlio Andrea. Lui è il classico napoletano che vuole tutti intorno. Il salone era sempre pieno di gente. Cucinavo per 20/30 persone, ma alla fine ho memoria di una sola vacanza veramente nostra, a Dubai, e le pizze mangiate a due si contano sulle dita di una mano. Così un giorno gli ho detto: ‘Vogliamo allontanarci un attimo e capire? Me ne vado. E lui non mi ha fermata”.

“Sono sempre stata indipendente”

E la Tatangselo continua, ricordando i primi tempi col suo Pigmalione: “Lui non è un uomo più grande ricco e famoso con cui mi sono messa e che ho lasciato ora per i problemi economici. Sono sempre stata indipendente, ancora di più oggi, che con un minore sarei potuta rimanere dov’ero, e invece neanche chiedo il mantenimento ogni mese”.
Poi amareggiata la Tatangelo (qui sopra in una foto di Vanity Fair) conclude: “L’esistenza non è fatta di vittorie, ma di risultati. E separarsi non significa per forza di cose odiarsi”.
La loro storia d’amore durava dal dicembre del 2006. Si erano conosciuti nel febbraio 200.
Gigi, allora, era ancora sposato con Carmela Barbato, da cui ha avuto tre figli. La separazione ufficiale dalla moglie è arrivata solo nel 2014. Nel 2010 invece era nato Andrea, figlio di Anna e Gigi.
Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto