Asti: uccide la moglie a coltellate, ferito anche il padre della vittima

L’ha uccisa a coltellate al culmine di una lite esplosa all’improvviso. È morta così, nella sua abitazione di Asti, una donna di 47 anni, Carla Carlucci, assassinata in tarda mattinata dal marito, Rahhal Fantasse, un quarantenne di origini marocchine. Nella casa, al momento dell’aggresione, c’era anche il padre della vittima, che lavorava come badante e collaboratrice domestica, ferito in modo lieva a una mano mentre tentata di difendere la donna. Il figlio della coppia, invece, era a scuola.

I carabinieri avvertiti da una vicina

Ad avvertire i carabinieri è stata una vicina di casa, allarmata dalle urla che provenivano dall’appartamento. I militari, per entrare, hanno dovuto sfondare la porta e una volta dentro hanno trovato il marito, al momento disoccupato, con le mani ancora sporche di sangue. Accompagnato in caserma, il presunto uxoricida è stato sentito dal magistrato di turno, ma non ha ancora fornito un quadro completo dei motivi che hanno portato all’accoltellamento. “Una famiglia tranquilla, non li ho mai sentiti litigare”, ha detto una conoscente.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto