Gli ultimi Jedi, Episodio VIII: da oggi torna al cinema la saga di Star War

“Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…”. Molto spesso poche semplici parole lasciano il segno. È di certo il caso di questi pochi semplici vocaboli che dal 1977 sono entrati nel cuore dei numerosi fan di Star Wars. E stanno per tornare. Lo faranno ufficialmente, mercoledì 13 dicembre, nelle sale cinematografiche italiane con Episodio VIII – Gli ultimi Jedi, il penultimo capitolo della trilogia sequel dell’amatissima saga di Guerre stellari.

 

“Gli ultimi Jedi”, secondo dei sequel

“Gli ultimi Jedi” sarà il secondo film della trilogia sequel. Prodotto da Lucas, distribuito dalla Wal Disney Studios Motion Pictures la pellicola è diretta da Rian Johnson, mentre Abrams torna nel ruolo di produttore esecutivo. La storia è ambientata 30 anni dopo gli avvenimenti del “Ritorno dello Jedi”.

Della trama, come accadde per il primo dei sequel, “Il risveglio della Forza”, non si è svelato molto, per lasciare ancora più suspance ai milioni di fan. Quel che si sa è che la coraggiosa e intraprendente Ray (Daisy Ridley) prenderà in mano le redini del suo destino e arriverà dall’altro capo del mondo per incontrare Luke Skywalker (Mark Hamill) per ricevere quel passaggio del testimone che si intuiva già nelle ultime battute del “Risveglio della Forza”. Rey, in aiuto della Resistenza, si opporrà al sinistro Primo Ordine, capeggiato da Kylo Ren (Adam Driver). Accanto a lei ritroviamo Finn (John Boyega), il pilota Poe (Oscar Isaac) e il generale Leia Organa (nell’ultima interpretazione di Carrie Fisher).

Domande senza risposta e curiosità

Come sempre accade nelle saghe, i fan sono rimasti in attesa di avere delle risposte a domande che il primo dei sequel faceva scaturire: Rey è una Skywalker? Perchè Luke si è autoesiliato? Perchè R2-D2 si è attivato improvvisamente?

Domande che nel secondo film, probabilmente, avranno una risposta.

A questo proposito Johnson ha svelato di aver chiesto ad Abrams una variazione del finale del Risveglio della Forza: voleva che fosse R2D2 ad accompagnare Rey da Luke e non il nuovo simpatico droide BB-8.

Trilogia Originale

Ma andiamo un po’ a ripassare la storia originale…

La saga di Star Wars, prende vita nel 1977 grazie al primo film girato da George Lucas “Guerre Stellari”. Gli fecero seguito “L’impero colpisce ancora” del 1980 di Kershner e “Il ritorno dello Jedi” del 1983 di Marquand, con i sottotitoli di “Episodio V” ed “Episodio VI”. Questi tre film fanno parte di quella che venne rinominata come la “Trilogia Originale”. Nel 1999, agli albori dell’uscita di quello che sarebbe stato il primo film della “Trilogia prequel”, “La minaccia Fantasma”, Guerre Stellari del 1977 venne rinominato “Episodio IV – Una nuova speranza” per dare una consequenzialità di eventi alle nuove pellicole girate.

 

Trilogia prequel

Nel 1999 George Lucas torna alla regia dopo 22 anni di pausa con “Episodio I – La Minaccia fantasma”. A seguire uscirono nel 2002 “Episodio II – L’attacco dei cloni” e nel 2005 “Episodio III – La vendetta dei Sith”. I tre film , in quanto prequel, spiegano gli eventi che hanno portato all’arrivo di “Guerre Stellari – Episodio IV”.

 

Spin-off e prossime uscite

La trilogia sequel finirà nel 2019 con l’uscita del terzo e ultimo “Star Wars – Episodio IX” che sarà diretto da Colin Trevorrow. Nel frattempo si stanno alternando degli spin-off che non sono legati alla narrazione principale. E’ già uscito con buon successo al botteghino nel 2016 “Rogue One: A Star Wars Story” di Gareth Edwards. Nel 2018 uscirà il film dedicato al giovane Han Solo, personaggio cult interpretato nei primi tre film e nel Risveglio della Forza da Harrison Ford, che sarà diretto da Alden Ehrenreich. La combinata Rogue One e Il Risveglio della Forza hanno fruttato alla Disney più di 3 miliardi di dollari…

 

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto