Coca Cola, medici restituiscono 1 milione di dollari: “Distolti dalla ricerca anti-obesità”

Restituito un milione di dollari alla Coca Cola. Lo fa la University of Colorado school of medicine che lo aveva ricevuto per creare il Global energy balance network, un’organizzazione non profit che doveva esaltare l’attività fisica per la salute delle persone minimizzando il ruolo delle bibite nell’obesità e in patologie correlate. La vicenda, ricostruita dal FattoAlimentare.it, è l’ultimo capitolo di una storia più lunga e la motivazione dei soldi restituiti al mittente sta nel fatto che l’università ha dichiarato di essere stata distolta dai suoi obiettivi di ricerca.

La denuncia del Nwe York Times: “Finanziamento occulto”

Coca Cola, dal canto suo, ha già trovato un’altra realtà a cui destinare l’importo, la Boys & girls clubs of america. E si tratta solo del più recente grattacapo piovuto addosso alla multinazionale. Ad agosto, infatti, il New York Times aveva scritto che quello di Coca Cola era un finanziamento occulto perché il marchio non compariva tra gli sponsor del Global energy balance network.

A ottobre pubblicati 5 anni di sponsorizzazioni

L’amministratore delegato di Coca-Cola, Kuhtar Kent, era stato costretto a intervenire promettendo maggior trasparenza. Parola mantenuta, dato che a ottobre erano stati pubblicati i destinatari dei 120 milioni di dollari spesi dal 2010 in sponsorizzazioni. Infine, ora, dal Colorado i soldi di Coca Coca sono tornati al mittente

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto