“Vietato ai cani e agli italiani”, Mentana pubblica un cartello per parlare dei migranti

“Cari odiatori razzisti 2.0, scalmanatevi quanto vi pare, ma non crediate di aver inventato niente di nuovo”. Inizia così il post pubblicato su Facebook da Enrico Mentana in difesa dei migranti e contro il razzismo, accompagnato dalla foto del celebre cartello che campeggiava in alcuni negozi svizzeri all’epoca dell’ondata migratoria italiana nel Paese: “Vietato ai cani e agli italiani”, la scritta.

“State solo scimmiottando (ironia della sorte) – scrive il direttore del tg la7, che continua la sua coraggiosa campagna contro razzismo e oscurantismo – quel che facevano già nel Novecento in molti altri paesi nei confronti di altri immigrati, senza garanzia di permesso né di lavoro. Vi manda ai pazzi sapere che siamo stati trattati così anche noi, quando eravamo i neri rispetto a qualcun altro”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto