“Amore mio, ti faresti tutti”, ma la vendetta del cornuto è uno spot

Eccola la “vendetta del cornuto” (il copyright è di Dagospia), finire a pagina 24 del Corriere della Sera. Un annuncio a pagamento costato chissà quante migliaia di euro, che comincia con “Amore mio”, e si chiude con “Ci vediamo in tribunale”. Un classico della letteratura rosa, con la lettera d’amore del marito tradito e il tragicomico racconto delle avventure di Lucia.
L’infedele e ingrata Lucia, e i suoi vizi, rinfacciati e stampati in mezzo milione di copie: “Amore, per te farei di tutto. E tu invece ti faresti tutti” .

 

aaa-lettera

Dall’avvocato al real_macho
Tutti ma proprio tutti, belli e brutti. Senza distinzione di ceto e professione. Il ricco avvocato, il personal trainer, il “real_macho” adescato in chat, persino il collega (di lui). D’obbligo la chiosa, a questo punto: “Vedo che ti sei trovata bene con i miei colleghi, se vuoi te ne presento altri”.

 

Vendetta “social”

La lettera vendetta non può che chiudersi, a questo punto, con la condanna “social”.  “Il nostro matrimonio è finito. Ti lascio. Ma non immaginarci qui soli io e la mia ossessione di te che mi hai tradito con tutto il mondo. (…) ho persino aperto una pagina facebook.com/tuoexmarito”.

La pagina (ma no?) è già un successo. Pioggia di commenti e 3817 “Mi piace” nel giro di una mezza mattinata (cliccare per credere).

 

La coincidenza: il 16 marzo parte “Alta infedeltà”
Troopo divertente per essere vero. E infatti  Selvaggia Lucarelli scriveva stamattina: “Mi sa che la pagina su Corriere del marito cornuto è una trovata di Real time per pubblicizzare Alta infedeltà che parte il 16 marzo” (nel video c’è il promo).
Qualcun altro faceva notare che i nomi “Enzo e Lucia”, dovrebbero suggerirci qualcosa. E dopo qualche ora , ecco i dettagli svelati da Blogo tv.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto