Sputi e calci a una ragazzina disabile, poi pubblicano il video

Segnali sempre più sconcertanti arrivano dal mondo dei minori violenti. L’ultima notizia di questo tipo parla di sputi e botte in classe, a una ragazzina disabile, davanti all’insegnante che non interviene. L’aggressione, in una scuola di Varallo, nel vercellese, è stata ripresa e pubblicata su Whatsapp e sui social network, dove il video è stato rimosso dai carabinieri, che hanno già denunciato i ragazzini responsabili del pestaggio.

 

Due l’hanno aggredita e una filmava

Protagoniste dell’aggressione una ragazza e un ragazzo, di 16 anni, che hanno malmenato la disabile e l’hanno ricoperta di sputi. Una terza, loro coetanea, ha invece ripreso la scena. Nel video, che gli studenti si sono passati tramite il servizio di messaggistica istantanea, comparirebbe appunto anche l’insegnante che assiste alla scena.

Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Borgosesia. Non è escluso che anche la scuola avvii una indagine interna (magari anche sull’insegnante, se è vero che non ha mosso un dito).

 

La foto che pubblichiamo è di archivio e non ha alcuna correlazione con la vicenda di Varallo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto