Alonso twitta dalla palestra: “Torno presto”

Mentre i colleghi piloti si preparano alle prime prove della nuova Formula 1 di domani a Melbourne, Fernando Alonso si prepara in Spagna e tranquillizza i suoi fan pubblicando su twitter un’immagine che lo ritrae impegnato in palestra, con i bicipiti in primo piano.
aaaaalonsodue
“Mi sto preparando senza sosta. Ripresa la normale routine, torno presto in ufficio…”, scrive lo spagnolo come potete bvedere sulla foto, facendo intendere che il rientro previsto in Malesia, a fine mese, dovrebbe essere confermato.
Alonso-Rambo sembra un’altra persona rispetto al Fernando-paziente ritratto in un letto dell’Hospital General de Catalunya di Barcellona il 24 febbraio scorso, due giorni dopo l’incidente con la McLaren al Montmelò. Ma il mistero rimane.
Ron Dennis ammette il suo errore
Il “mistero Alonso” si infittisce. Anche Ron Dennis (nella foto), grande capo della McLaren-Honda guidata dallo spagnolo, è costretto ad ammettere di aver sbagliato a Barcellona, dopo l’ultimo test, quando aveva negato che Alonso soffrisse di un trauma e aveva inventato varie scuse (tra cui perfino un colpo di vento) per spiegare l’uscita della McLaren dalla pista.
Dennis: “La stampa mi ha bastonato a ragione…”
“Capisco che la stampa mi abbia bastonato per non essere stato accurato. Io – dice Ron Dennis – volevo essere aperto e onesto: ho fallito. Ma il mio obiettivo è di cercare di essere onesto in futuro. Il trauma è qualcosa di estremamente complesso. Difficile da quantificare e fuori dalla mia area di competenza”.
Fernando al Gp di Malesia? Non è sicuro
Ma Fernando, che da domani non partecipa alle prove del Gp d’Australia, ci sarà davvero in Malesia?
“Non è una mia decisione. Da quello che so – risponde Dennis ai giornalisti – Fernando sarà a Sepang e io non ho ragione per pensare che non ci sarà. Ho parlato con lui mentre venivo in Australia. Ha voglia di correre là. Io ci spero ma dipende da lui”.
Da quanto si è visto dopo Barcellona è lecito, tuttavia, nutrire ancora dei dubbi sulle vere condizioni del pilota.
Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto