A 16 anni va a scuola con una calibro 38: voleva punire l’ex della sua migliore amica

La sua migliore amica era stata lasciata dal fidanzato e lui, per difenderla e punire (o almeno spaventare) il responsabile di quell’affronto, è andato a scuola con una pistola calibro 38, 15 proiettili e 5 coltello. Ora un sedicenne che frequenta un istituto professionale di Ivrea è stato denunciato per porto abusivo di armi al tribunale dei minori di Torino.

Le armi custodite nella cassaforte del padre

A chiamare la polizia sono stati gli adolescenti che hanno visto il compagno di scuola con la pistola. Così, gli uomini della squadra mobile di Ivrea, coordinati dal vicequestore Gianluigi Brocca, sono intervenuti e hanno verificato che le armi appartengono al padre dello studente che ha appreso di quanto avvenuto dagli agenti. Pare che pistola, proiettili e coltelli – posti sotto sequestro dalla polizia – fosse custoditi in una cassaforte, ma che il ragazzo sapesse dov’erano le chiavi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto