Sigarette: verso l’aumento per la fascia bassa

Aumento delle sigarette in vista. Il Consiglio dei ministri di ieri ha previsto, infatti, 200 milioni in più dalle accise sui tabacchi a partire dal prossimo anno.

Le nuove accise saranno operative dal 2015 e potrebbero rappresentare non solo in un maggiore incasso per l’erario, ma anche un maggiore esborso per i fumatori, se i produttori (com’è probabile, almeno per i prodotti di fascia bassa), sceglieranno di riversare l’aumento sui consumatori.

“Si tratta di un provvedimento equilibrato – secondo il sottosegretario Pier Paolo Baretta – che consente di gestire al meglio l’intera gamma dei prodotti che nel frattempo si sono affacciati sul mercato”.

 

Sconto per le e-cig

Il governo avrebbe accolto, invece, le condizioni poste dalle commissioni Finanze di Camera e Senato, acconsentendo a portare al 50% lo sconto per le sigarette elettroniche e i nuovi prodotti da inalazione senza combustione.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto