Roma: sciopero dei trasporti rinviato a data da destinarsi (tutto ok il 13 ottobre)

Un po’ di tregua per i passeggeri della Capitale. I trasporti saranno regolari venerdì 13 ottobre. Lo sciopero di 24 ore indetto da Faisa Confail, Orsa e Usb è stato rinviato a data da destinarsi. La decisione in seguito alla richiesta della Prefettura  di differire l’agitazione, in virtù  del crescente clima di tensioni tra passeggeri e operatori del trasporto pubblico, problemi di sicurezza alle banchine delle metropolitane nelle fasi di ripresa del servizio e il grave pregiudizio alla tutela della libertà di circolazione degli utenti.

I sindacati contestano ma decidono il rinvio

I sindacati hanno contestato le motivazioni illustrate dal capo di Gabinetto della Prefettura Giovanni Borrelli, ma di fronte alla volontà della Prefettura di procedere a una riduzione dello sciopero, “al fine di impedire che altri soggetti decidano i modi e i tempi dell’esercizio di un diritto costituzionalmente garantito quel è quello dello sciopero”, hanno deciso di differire l’astensione di 24 ore del 13 ottobre a data da destinarsi”.

 

Le notizie del 10 ottobre

“Venerdì prossimo, 13 ottobre, trasporto pubblico a rischio per lo sciopero di 24 ore che interesserà l’Atac e i bus periferici della Roma Tpl”. L’annuncio riguarda Roma e lo comunica l’azienda dei trasporti capitolina via Twitter.

Le fasce orarie

“Per quanto riguarda la rete Atac, autobus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Roma-Lido e Termini-Centocelle”, prosegue l’azienda, “le agitazioni sono state indette dalle sigle Orsa Tpl, Faisa Confail e Usb. Per la Roma Tpl la protesta è del solo sindacato Usb. Saranno comunque in vigore le fasce di garanzia: servizio regolare fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto