Crollo termico al Nord, burrasche su Campania, Calabria e Sicilia

Continua l’ondata inattesa di maltempo agostano. Nella mattinata di oggi – venerdì 11 agosto – si annunciano venti forti con raffiche di burrasca, sulla Campania, in estensione a Calabria e Sicilia, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Fino stasera è allerta arancione per rischio idrogeologico sui settori settentrionali di Lombardia e Veneto, e allerta gialla su buona parte del Nord Italia.

Intanto arriva il previsto forte calo dlele temperature (da oggi anche 10-12 gradi in meno sul Nord Italia).

Atteso un ritorno alla normalità per Ferragosto.

 

La situazione del 10 agosto

E alla fine il grande maltempo è arrivato, con conseguenze per niente piacevoli. Una perturbazione atlantica oggi interessa il Nord, con condizioni di marcata instabilità, piogge e temporali, specie sui settori alpini. Al Sud si registra un deciso rinforzo dei venti.

Avverse c0ondizioni meteo

La Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteo avverse che integra ed estende quello di ieri e che prevede il persistere di precipitazioni su Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna.

Temporali anche su Trentino e Toscana

Dal pomeriggio temporali, su Toscana e Trentino Alto Adige con rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. L’avviso prevede poi dalla mattinata di domani venti forti con raffiche di burrasca, sulla Campania, in estensione a Calabria e Sicilia, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.
Per oggi e domani è allerta arancione per rischio idrogeologico sui settori settentrionali di Lombardia e Veneto, e allerta gialla su buona parte del Nord Italia.

 

Tromba d’aria: una persona dispersa a Albarella (Rovigo)
Una persona viene data per dispersa ad Albarella a causa della tromba d’aria sulla costa della provincia di Rovigo. Secondo l’Ulss 5, si tratterebbe di un uomo che testimoni avrebbero visto camminare sul molo e sparire all’ improvviso, inghiottito da una ondata. Alle ricerche collaborano i vigili del fuoco.

Ma gli stessi vigili dcono che non c’è certezza su questa scomparsa.

La tromba d’aria di Albarella ha abbattuto linee telefoniche, divelto pali elettrici, spostato e fatto volare alberi e automobili. Il primo bilancio del maltempo parla di tre feriti non gravi, una casa incendiata a Rivà di Ariano, i cui occupanti sono scappati in tempo.

Grandine in Trentino Alto Adige
Violenta grandinata in Trentino Alto Adige – Una violentissima grandinata ha interessato la vallata dell’Adige lungo l’asse che va da Nord di Bolzano sino agli abitati di Laives e di Caldaro a Sud del capoluogo, arrivando fino a Trento.

Temporale scuote Firenze

Un violento temporale si è abbattuto su Firenze causando caduta di alberi, di pietre dalle facciate di palazzi, allagamenti e black out.

La Regione Toscana ha emesso un avviso per forte vento e temporali fino a domani sera, anche per la costa toscana.

Il capoluogo è stato sferzato da pioggia mista a grandine per poco più di mezzora e la linea 1 della tramvia è rimasta bloccata per un blackout. Circa 80 le chiamate ai vigili del fuoco, ma non si lamentano danni a persone.

Chiuso l’accesso alla Cupola di Brunelleschi

A causa del temporale l’Opera di Santa Maria del Fiore ha chiuso, per motivi di sicurezza, l’accesso alla Cupola del Brunelleschi e al Campanile di Giotto per una trentina di minuti: le persone che si trovavano sui monumenti sono state fatte scendere e messe al riparo dentro la Cattedrale.

Anche che due sale del Museo del Duomo sono state chiuse al pubblico momentaneamente a causa di un pozzetto che per le intense piogge non riceveva. Sempre a causa della forte pioggia qualche infiltrazione anche nella biblioteca Magliabechiana agli Uffizi: nessun danno però, si spiega dal museo.

Temporali e trombe d’aria in Veneto

Forti temporali, accompagnati da folate di vento, si sono verificati nel pomeriggio in tutto il Veneto. La situazione risulta particolarmente difficile nel veneziano, in particolare nelle aree balneari fra Jesolo e Punta Sabbioni, dove i vigili del fuoco stanno intervenendo per la caduta di alberi sulla sede stradale e lo sradicamento di alcune tende nei campeggi

 

 

Le previsioni l’avevano detto: temporali al Centro-Nord

 

Arrivano grndi piogge e portno, finalmente, una bella rinfrescata. Oggi un’intensa perturbzione altlantica – secondo gli esperti di meteo.it – raggiungerà il Nord Italia, dove si formeranno numerosi temporali, con il rischio anche di nubifragi e grandinate, soprattutto sulle Venezie.

Inoltre, le fresche correnti atlantiche si infiltreranno anche sulle regioni del Centro Italia, dove – nelle ore centrali del giorno – si formeranno numerosi temporali, comunque per lo più concentrati sulle zone interne, mentre le temperature subiranno un primo modesto calo.

Ancora clima torrido al Sud

Ancora tanto sole e caldo intenso invece al Sud, con picchi fino a 39-40 gradi.

Ma venerdì i venti freschi che accompagnano la perturbazione scivoleranno lungo la Penisola, mettendo fine al caldo intenso anche nelle regioni centrali e attenuando la calura pure al Sud, mentre nuovi temporali si formeranno soprattutto al Nord-Est. Nel fine settimana fine della lunga e intensa ondata di caldo in tutta Italia, con un po’ di temporali che, più che altro sabato, si spingeranno anche su alcune zone del Sud.

Le previsioni del 9 agosto

Venti di maestrale in arrivo a partire da sabato. Giorno in cui il caldo afoso di Lucifero sparirà un po’ ovunque. A partire dal 12 agosto, infatti, un calo termico interesserà tutta l’Italia. Previste “più nubi con locali piogge lungo le regioni adriatiche”, con “temporali notturni su coste abruzzesi, molisane e pugliesi” ricordano gli esperti del sito ilmeteo.it.

 

L’ondata continua anxhe oggi e giovedì

Ma, in attesa di un tempo migliore, l’ondata di caldo continua.

Le previsioni indicano un calo entro la settimana delle altissime temperature che stanno opprimendo la penisola ormai da diversi giorni, ma ancora per oggi 9 agosto e domani . giovedì 10 agosto – le città con il bollino rosso saranno rispettivamente 17 e 14 ad indicare che l’onda di calore africana non ha ancora esaurito la sua influenza sull’Italia.

Tra oggi e domani le città colpite dal caldo estremo saranno: Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Napoli, Palermo, Perugia, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo. `Bollino arancione´ per Ancona, Pescara e Trieste.

 

Solo da venerdì 11 si comincia a respirare

Piogge al Nord dove si è già attenuato il caldo, mentre il resto dell’Italia dovrà aspettare la giornata di venerdì 11 agosto, quando le temperature cominceranno a scendere, fino a 10 gradi in meno.

Un Ferragosto “sopportabile”

Le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo-Meteo.it indicano che la nuova ondata di caldo della stagione è in via di esaurimento, e – se la tendenza sarà confermata – dovrebbe essere un Ferragosto dal caldo sopportabile.

Possibili grandinate e temporali

Da domenica, “qualche pioggia lungo le regioni adriatiche centro-meridionale” e anche un “temporale sul Messinese”. Già venerdì, comunque, arriva una “accesa instabilità su tutto il Nord con rovesci e temporali sparsi” e “possibili grandinate” e “locali fenomeni fin sull’alta Toscana”. Il calo delle temperature toccherà il Centro, mentre farà ancora caldo al Sud. Un caldo che, fino a San Lorenzo, quando arriva la notte delle stelle cadenti del 10 agosto, sarà intenso su gran parte d’Italia.

Nuovi nubifragi, dal 10 agosto 10 gradi in meno, le notizie del 7 agosto 2017

Il peggioramento del tempo è dietro l’angolo con rovesci e temporali dal mattino di oggi, martedì 8 agosto, su Alpi occidentali e Valle D’Aosta “in estensione nel pomeriggio-sera al settore alpino e prealpino centro-orientale”. L’ondata proseguirà, meno intensa, anche mercoledì e tornerà a farsi potente giovedì, soprattutto al Nord, ma anche in altre aree. A quel punto le temperature crolleranno anche di 10 gradi.

Arrivano i temporali, 10 gradi in meno dal 10 agosto, le notizie del 6 agosto 2017

Lucifero ha i giorni contati. L’ondata di caldo eccezionale, la quinta dell’estate 2017, sta per terminare. I primi benefici sono previsti infatti per domenica 6 agosto, quando una serie di temporali anche intensi sono attesi su alcune zone Nord. Si starà meglio, quindi, su Alpi, Prealpi e localmente sulla Pianura Padana centro-orientale grazie a un fronte instabile in arrivo dalla Francia.

Rovesci al Nord

Tra la fine del weekend e l’inizio della settimana prossima si verificheranno anche grandinate e non sono escluse bombe d’acqua tra Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Altrove, invece, la temperatura calerà, ma di poco, di uno o due gradi. Poi si tornerà a respirare anche in altre aree del Paese, ma accadrà in modo fin troppo brusco.

Calo termico a metà settimana

È infatti previsto un crollo termico tra il 10 e l’11 agosto quando si registreranno temperature più basse anche di 10 gradi, non si rado accompagnate da maltempo marcato.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto