Volley donne: l’Italia di Bonitta aritmeticamente eliminata

Ora Chirichella, Del Core & C: sono fuori dai Giochi anche per la matematica. La nazionale azzurra femminile è già aritmeticamente eliminata, infati, dai Giochi Olimpici di Rio. Alla conclusione delle gare della terza giornata della pool B, l’Italia occupa l’ultima posizione della classifica in condominio con il Porto Rico, con zero vittorie, 0 set vinti e nove set persi.

a-abottabotta

Le ragazze di Marco Bonitta anche vincendo le restanti due gare per 3-0, rimarrebbero comunque sia alle spalle delle tre squadre che sono alle spalle degli Stati Uniti (unici ancora imbattuti): Cina, Serbia e Olanda, per il computo del quoziente set. E sono quattro le squadre che vanno avanti.

Ora alle azzurre non resta che vincere qualche set per dimostrare che a Rio loro ci sono arrivate davvero.

 

 

Contro l’Olanda anora uno 0-3

Difficile inizio per le azzurre di Bonitta contro l’Olanda di Guidetti, che per le azzurre è una specie di sfida all’Ok Corral da dentro o fuori.

Le italiane partono male e si trovano rpesto sul 10-5 a favore delle Orange. Ma la partita non è scontata e Antonella Del Core e compagne risalgono fino al 10 pari. Seconda parte del set equilibrata, ma verso il finale le olandesi chiudono sul 25-20. Brava, come al solito, la diciassettenne Paola Egonu. Ma da sola non può bastare.

A un passo dal baratro

Analogo l’andamento del secondo set. La squadra di Bonitta non è mai strada eccezionale, ma a Rio si è mostrata in frantumi. Finora ha giocato due partite e mezza, senza vincere neppure un set. Due a zero per le olandesi. Italia a un passo dal baratro. E ci finisce presto, perché anche il terzo set finisce col punteggio “standard” di questa partita 25 a 20. Risultato finale 3-0.

Le azzurre ora devono incontrare Stati Uniti e Portorico, ma ormai la qualificazione è un sogno.

a-francescaPiccinini e Diouf: due dubbi insoluti

Una domanda, ora, il Ct Bonitta dovrebbe farsela. Davvero – di fronte ai risultati di una suadra che ha perso 3 partite per 3-0, senza aggiudicarsi neanche un set due giocatrici come Fracesca Piccinini (nella foto qui sopra), campionessa d’Europa quest’anno col suo club, e Valentina Diouf, lasciate a casa senza alcun dubbio, non sarebbero servite a nulla?

Non è bello parlare delle assenti (e delle presenti) ma certe scelte sono state molto difficili da capire, tenendo presnte che non è stata neppure “l’Italia delle giovani”, visto che alal fine sono andate in campo veterane come Leo Lo Bianco o Serena Ortolani.

 

Bonitta se ne va a Ravenna, un pensiero a Guidetti?

Comunque Bonitta se ne andrà ora a fare il direttore a Ravenna. Si tratta di ricostruire il volley femminile. Non conosciamo i vncoli contrattuali dle modenese Guidetti, che ha sempre battuto in questi anni l’Italia e ha portato le Orange in alto nel mondo.
Ma – fossimo nei panni della Fipav – un pensierino a Guidetti come Ct dlle azzurre lo faremmo.

 

a-azzurre

Incrocio decisivo per le azzurre, che rischiano

Incrocio decisivo per il volley delle ragazze italiane. La squadra di Bonitta – dopo due sconfitte consecutive nella sua pool di qualificazione – incrocia l’Olanda diretta dal modenese Guidetti, che ha battuto anche la Cina che ha sconfitto seccamente nell’ultima partita le italiane.

Appuntamento alle 16,35. La Del Core e comapgne, se perdono, tornano subito a casa. Le olandesi di Guidetti, a partire dagli ultimi campionati europei, hanno sempre “punito” le italiane. Anche oggi ci vorrebbe un miracolo epr evitare la socnfitta.

 

a-aicardi

Ok gli uomini della pallanuoto contro il Montenegro

Impegno difficile anche per la nazionale di pallanuoto maschile, che però è reduce da due vittorie consecutive contro la Spagna e la Francia. Cliente difficile il Montenegro, ma qualificazione assicurata in caso di successo (nella foto Aicardi con la mascherina che lo protegge dal naso rotto nella prima partita).

Appuntamento per gli appassioanti della waterpolo alle 18. E la aprtita si mette subito bene: a metà gara il Settebello è avanti 4-2, la difesa concede pochissimo ai montenegrini.

Nel finale la partita si ingarbuglia un po’, ma l’Italia riesce a chiudere con 6-5 a suo favore. La suqdra di Campagna è in testa al suo girone. Prossimo incontro con la Croazia, venerdì alle 15 (ora italiana).

 Campagna soddisfatto: “Gestito gioco e risultato”

Soddisfatto il Ct Campagna: “Abbiamo gestito gioco e risultati. Possiamo guardare con ottimsmo al futuro. L’indicazione è che ci siamo e possiamo giocarcela con tutti. Ma siamo ancora alla terz apartita, non abbiamo fatto ancora nulla, visto che le partite potenziali sono otto”.

Due nazionali parallele e contrarie

Continua la corsa – parallela e opposta – di due nazionali italiane ai Giochi. Se la squadra di volley femminile perde la seconda partita consecutiva per 3-0, sconfitta dalla Cina, quella di pallanuoto maschile, il famoso Settebello, schiena anche la Francia dopo la vittoria trilling sulla Spagna con un netto 11-8, che a metà gara era addirittura di 8-4.

Ora la squadra diSandro  Campagna è attesa – fra due giorni – dal Montenegro, avversario temibile, vicecampione d’uropa e poi dalla Croazia e dagli Usa.

Ottima la prova di Aicardi, con il naso fratturato nella partita con la Spagna, che ha dovuto giocare con la maschera protettiva (vedi foto) e ha segnato anche quattro gol.

Ma la partenza – a differenza di quanto è capitato alla squadra di Bonitta – è ottima.

Pallavolo femminile: Italia irriconoscibile

Ma dov’è finita la nazioale di pallavolo femminile italiana? Sul campo del Maracanazinho le azzurre si sono squagliate. Dopo il 3-0 con la Serbia, arriva il 3-0 anche con la Cina.

Le ragazze di Bonitta perdono per 21-25, 21-25 e 16-25 addirittura. “Invisibili” giocatrici di classe sperimentata come Antonella Del Core e Cristina Chirichella. Il Ct deve far ricorso – peraltro inutilemnte – a Leo lo Bianco, 5 Olimpiadi sulle spalle.

a-azzurre

Si salva solo Paola Egonu

Si salva solo la diciassettenne Paola Egonu e – a tratti – Popi De Gennaro. Resta un mistero sia questo scadimento di forma all’esordio in una competizione come qiuella di Rio, sia perché sia stata lasciata in Italia Valentina Diouf, che qui avrebbe fatto comodo.

L’esordio vincente delle Cichis

Nella giornata d’oro per l’Italia – parliamo di domenica 7 agosto – nella notte c’è stato anche l’esordio vincente delle Cichis, che hanno rifilato un doppio 6-2 a Kerber e Petkovic, clienti sulla carta non semplicissime.

a-erranir

La coppia azzurra, testa di serie numero 8, al secondo turno troverà le cinesi YiFan Xu e Shuai Zheng. Da segnalare la sconfitta delle statunitensi Serena e Venus Williams, battute per 6-3 6-4 dalle ceche Lucie Safarova e Barbora Strycova. Scampato dunque il pericolo per le due azzurre di incrociare le due Williams in un eventualo quarto come accadde quattro anni fa ai Giochi di Londra. Allora finì con una secca sconfitta e l’eliminazione. Sara troverà la Strycova anche nel secondo turno del singolare femminile.

Il volley femminile atteso dalla Cina

Sono bastati solo tre set: 25-27, 20-25, 23-25 e l’Italia di Bonitta ha iniziato con una socnfitta il suo torneo olimpico, una cura certo non efficace dopo le polemiche per il “taglio” di Valentina Diouff a poche ore dalla partenza per Rio, via Sms da parte dell’allenatore italiano.

Nonostante i risultati parziali dei set, le azzurre non hanno mai avauto la partita nelle loro mani.

 

Oggi alle 14,30 c’è la temibile Cina

Domani, lunedì 8 agosto, le azzurre tornano in campo contro le vicecampionesse del mondo della Cina (alle 14,30 italiane) che nella gara inaugurale sono state sconfitte dalla sorprendente Olanda di Giovanni Guidetti, un tecnico di grande valore che dovrbebe guidare la nazionale italiana ma che è stato sempre tenuto fuori dal giro azzurro. Diretta sempre sui canali Rai (Rai2, RaiSport 1 e RaiSport2).

Pallanuoto uomini: alle 15,20 Itaia-Francia

Dopo la splendida partita thrilling Italia-Spagna, che ha rappresentato l’esordio vittorioso degli azzurri di Campagna, oggi la pallanuoto maschile è attesa da un altro impegno di un certo rilievo: alle 15,20 si gioca Italia-Francia.

Diretta sui canali Rai dedicati alle Olimpiadi di Rio.

Errani avanti, Vinci ko, alle 20,30 Errani-Vinci esordio in doppio

Ci sono volute oltre due ore, ieri, a Sara Errani per fare un passo avanti nel singolare femminile contro l’olandese ventiquattrenne Kiki Bertens, Primo set con la Bertens che fa valere le sue doti al servizio e chiude con un 6-4, si tiene agganciata al match Sara che riesce a chiudere il secondo set con un 6-4 a suo favore. Il  terzo è piuttosto equilibrato ma l’italiana è più fredda dell’avversaria che commette una serie di banali errori e concede il 6-3 della vittoria alla tennista italiana.

Subito ko Roberta Vinci e stasera l’esordio in doppio

Subito fuori, invece, Roberta Vinci, testa di serie numero 6 è fuori 7-5, 6-4 contro una Schmiedlova che ha meritato la vittoria. Pessimo esordio per la Vinci, ma potrebbe essere comodo per il ritorno in doppio.

L’esordio è per le 20,30 di stasera contro il doppio formato da Kerber e Petkovic, cliente non semplicissimo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto