Emilio Fede ai carabinieri: “Ricevo minacce dai terroristici islamici”

Sostiene di subire “minacce di morte ed espressioni favorevoli al terrorismo islamico”. Emilio Fede, l’ex direttore del Tg4, si è presentato così dai carabinieri di Segrate, in provincia di Milano, per denunciare di aver ricevuto nel giro di pochi giorni 1.400 messaggi, tra sms e vocali, lasciati in segreteria. Non è la prima volta che il giornalista, finito nei guai nella vicenda Ruby e Ruby bis che chiama in causa l’ex premier Silvio Berlusconi, punta il dito contro presunti progetti terroristici: già nei mesi scorsi aveva parlato di non meglio precisati gruppi operanti tra Pisa, Livorno, Modena e nel Lazio. Ma sta di fatto che il suo numero di telefono era stato reso noto con l’avvio del processo Ruby bis e per questo era già stato travolto da contatti con insulti e prese in giro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto