Milano: uccide la compagna di 49 anni, arrestato davanti a una discoteca sudamericana

Si chiama Antonio Nunez Martinez, il dominicano di 41 anni, che ha ucciso con una coltellata al petto la compagna di 49 anni, l’ecuadoriana Mora Alvarez Alexandra del Rocio (insieme nelle foto in apwertura e in basso).

È successo, poco prima delle 6 di domenica 10 giugno, vicino a via Pezzotti a Milano, nei pressi di una discoteca frequentata da sudamericani. I carabinieri sono intervenuti a seguito di segnalazioni fatte da alcuni cittadini sul 112 e hanno rintracciato e bloccato l’uomo sul posto.

Portinaia e magazziniere

La donna, soccorsa dai sanitari, che faceva la portinaia, è deceduta poco dopo all’ospedale San Paolo.

L’arma del delitto, un coltello da cucina, è stato trovato vicino al corpo. Nunez, magazziniere in una ditta di spedizioni, ha confessato il delitto, spiegando di aver agito per gelosia. Il pm ha disposto il fermo per omicidio e l’uomo è stato portato a San Vittore.

Il delitto del 10 giugno

Un dominicano di 41 anni ha ucciso con una coltellata al petto la compagna di 49 anni, ecuadoriana. È successo, poco prima delle 6 di questa mattina, vicino a via Pezzotti a Milano, nei pressi di una discoteca frequentata da sudamericani.

I carabinieri sono intervenuti a seguito di segnalazioni fatte da alcuni cittadini sul 112 e hanno rintracciato e bloccato l’uomo sul posto.
La donna, soccorsa dai sanitari, è deceduta poco dopo al San Paolo. Secondo quanto riscontrato dai militari, la ferita mortale, inferta con un coltello da cucina, sarebbe avvenuto al culmine di una lite i cui motivi non sono ancora stati chiariti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto