1° Maggio: al Concertone di Roma Edoardo Bennato, Gabbani e Brunori Sas

Da alcuni dei protagonisti dell’ultimo Festival di Sanremo ad altri della scena live italiana, passando per il rock e il pop. Si comincia a comporre la lunga lista di artisti che saliranno sul palco del tradizionale concerto del Primo Maggio a Roma, che dal 1990 anima piazza San Giovanni nel giorno della Festa dei Lavoratori, organizzato da iCompany e Ruvido Produzioni e promosso da Cgil, Cisl e Uil. Un concerto che comincia a fare incetta di nomi, essendo venuta meno anche la concorrenza diretta del concerto di Taranto che quest’anno ha dato forfait.

Apre il vincitore di Sanremo 2017

Ecco allora la conferma della presenza del vincitore dell’ultima edizione del Festival di Sanremo Francesco Gabbani (con o senza scimmia nuda che balla?), che solo un paio di settimane a seguire sarà impegnato a rappresentare l’Italia nell’Eurovision Song Contest a Kiev; l’autore e cantante Ermal Meta, terzo a sorpresa sempre a Sanremo, dove ha conquistato la serata cover con un’emozionante Amara Terra Mia; il cantautore e rocker, già più volte sul palco romano e che con i suoi 50 anni di carriera ha segnato alcune tappe fondamentali della musica italiana, Edoardo Bennato.

Spazio al pop d’élite

Il pop d’élite è affidato a Samuel, anche lui reduce dal festival dove ha debuttato come solista, in una momentanea pausa dai Subsonica; l’elettro-dance dei Planet Funk; la poetica romantica di Brunori Sas (nella foto sopra); la stella del desert blues Bombino; il virtuoso violinista spagnolo di origini libanesi e discendenza armena Ara Malikian; il progetto del poliedrico cantautore Vasco Brondi, Le Luci della Centrale Elettrica; la band che rappresenta il nuovo pop italiano, gli Ex-Otago.

Terza fase del contest 1M Next

Si avvia intanto alla terza fase di valutazione il contest 1M Next: 12 i finalisti che sono stati votati e selezionati dalle giurie di qualità e popolare e che si contenderanno i 3 posti sul palco del Concertone nelle finali nazionali che si terranno a Roma, al Contestaccio, il 21, 22 e 23 aprile. Il vincitore sarà proclamato, in diretta tv, dal palco. I 12 finalisti sono: Agosta da Milano, Amarcord da Firenze, Andrea Cerrato da Asti, Cristina Russo Neosoul Combo da Catania, Diecicento35 da Torino, Doro Gjat da Udine, Il Branco da Roma, Il Grande Capo da Roma, Incomprensibile FC da Torino, Lastanzadigreta da Torino, Pasquale Demis Posadinu da Sassari, Tamuna da Palermo. Ancora da scoprire chi sarà alla guida della lunga maratona di 8 ore e gli artisti, nazionali e internazionali, che andranno a riempire tutte le caselle.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto