Nick Cave, il figlio di 15 anni prese Lsd prima di cadere dalla scogliera e morire

Riprende l’inchiesta sulla morte del figlio di Nick Cave dopo essere caduto da una scogliera a Brighton, nel sud dell’Inghilterra, lo scorso 14 luglio. Arthur, 15 anni (nella foto d’apertura a destra), fu ritrovato nel pomeriggio in gravissime condizioni e portato al Royal Sussex County Hospital, dove però morì in circostanze ritenute “non sospette”.

Tre dosi nell’ultimo pomeriggio

Ora, però, secondo i tabloid inglesi, durante l’inchiesta è emersa la possibilità che il ragazzo fosse sotto l’effetto di allucinogeni, forse Lsd. Dalle cronache britanniche, emerge anche che il pomeriggio prima della caduta il ragazzo ne avrebbe assunto 3 dosi iniziando a manifestare comportamenti violenti. Quindi avrebbe iniziato a girovagare lanciandosi poi dalla balaustra che lo separava dalla scogliera.

La notizia del 15 luglio 2015: Nick Cave, il figlio di 15 anni cade da una scogliera e muore

Arthur Cave aveva 15 anni ed era il figlio di Nick. È morto ieri dopo essere precipitato accidentalmente dall’Ovingdean Gap, famosa scogliera del Sussex (in basso un’immagine della Bbc).
_84288082_84288081Il ragazzino è stato trovato agonizzante ai piedi della scogliera ieri alle 18, vicino a casa dei genitori. Portato subito al  Royal Sussex County Hospital di Brighton, è morto poco dopo a causa delle lesioni riportate.

 

Caduta accidentale
La morte è stata confermata ufficialmente in un comunicato stampa dei genitori. “Era il nostro ragazzo, bello, felice e amorevole”, ha scritto il cantante. Arthur ha un gemello, Earl (con lui e il papà nella foto in alto: Arthur è quello biondo a destra). I due fratelli sono il frutto della relazione tra l’artista australiano e la modella Susie Bick.
La polizia del Sussex dice che si è trattato di una caduta accidentale, ed esclude l’ipotesi del suicidio. Arthur è stato trovato agonizzante ai piedi dell’Ovingdean Gap.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto