“Gli ultimi saranno gli ultimi”: da giovedì in sala il ritratto dell’Italia precaria (video)

Una coppia, la crisi economica, la prima gravidanza e quel poco di lavoro che c’è che si volatilizza. Sono questi gli ingredienti del film “Gli ultimi saranno gli ultimi” diretto dal regista Massimiliano Bruno che esce giovedì 12 novembre e che annovera nel cast Paola Cortellesi, Alessandro Gassman, Fabrizio Bentivoglio, Stefano Fresi e Ilaria Spada. Al centro del racconto l’Italia precaria in cui Luciana e Stefano cercano di stare a galla e che fino a un certo punto ci riesce: bastano pochi soldi quando si è felici.

Già si parla di “capolavoro normale”

Quell’equilibro fragilissimo, però, cede quando Luciana (Paola Cortellesi) si accorge di essere incinta. A quel punto tutto crollerà e della felicità degli inizi rischia di non restare più nulla. Il film di Massimiliano viene già definito un “capolavoro normale”, il ritratto di un Paese che non riesce a riprendersi né a riscattarsi da una condizione sempre più disperata. E che vede nelle donne l’anello più forte, ma anche il più bersagliato. Un anello che, quando si spezza, fa precipitare tutto intorno a sé.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto