Qual è il momento giusto per mangiare una banana?

Sapete che il profilo nutrizionale di una banana cambia a seconda della maturazione?
In effetti, più la banana è matura, più dolce è il sapore, e questo accade perché gli enzimi contenuti si frantumano gradualmente trasformandosi in zuccheri semplici. Man mano che il frutto matura diventa anche più digeribile, anche se, parallelamente, secondo quanto dimostrano una serie di studi, si vanno perdendo vitamine e minerali. Ed è questo il motivo per cui è preferibile, diversamente da quanto comunemente facciamo, conservare la banana in frigorifero.

aaa-livellobabaneLa tigrata? Antiossidante e anticancro
La vera novità, però, arriva dal Giappone, dove uno studio ha dimostrato che, dopo essere stata “strappata” dal suo casco, la banana inizia a produrre antiossidanti e proprietà anticancro.
Di più: quando la buccia è “tigrata”, il frutto produce a una sostanza chiamata TNF (Tumor Necrosis Factor), che possiede addirittura la capacità di combattere le cellule che presentano danni al Dna. Più nera è la parte esterna, più “anticancro” è il frutto.

Se hai il diabete scegli il livello 3
Insomma, la banana va mangiata quando è completamente matura (al numero 7 dell’immagine), fatta eccezione per coloro che soffrono di diabete o glicemia alta. In questo caso, suggeriscono gli esperti, si può accompagnare il frutto con del burro di arachidi, perché il grasso vegetale in esso contenuto rallenta l’assorbimento degli zuccheri nel sangue. O scegliere una via di mezzo: mangiare la banana al livello 3 o 4 della foto.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto