Asti: operaio uccide a coltellate la moglie di 42 anni e si costituisce ai carabinieri

Una donna di origini marocchine, 42 anni, è stata uccisa a coltellate nella sua abitazione, ad Asti, al secondo piano di una palazzina di via Montebruno. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, avvisati dai vicini di casa che poco prima avevano udito delle urla.

Lite degenerata

Pare che la donna, poco prima, stesse litigando col marito, connazionale operaio di 46 anni senza precedenti penali, che all’inizio ha fatto perdere le proprie tracce. Poi, in un secondo momento, si è consegnato ai militari. Due i fendenti mortali che hanno ucciso la donna, uno all’addome e l’altro al torace.

Si era trascinata per chiedere aiuto

All’arrivo dei carabinieri la vittima era riversa a terra sul balcone, dove probabilmente si era trascinata per chiedere aiuto. La coppia non aveva figli.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto