Roma: studentessa cinese uccisa da un treno mentre inseguiva dei borseggiatori

È stato trovato nelle prime ore di stamattina un cadavere a Roma ed è arrivata la conferma: si tratta di Zhang Yao, la studentessa cinese di 21 anni scomparsa pochi giorni fa a Roma. Dalle prime informazioni, la ragazza è morta travolta da un treno mentre inseguiva i suoi borseggiatori. Lo si vede dalle immagini di sorveglianza di un’azienda vicina.

Il cadavere è stato trovato in via Sansoni, una strada che costeggia un campo nomadi. Sul posto il commissariato Prenestino e la Squadra Mobile. Il corpo dai tratti orientali era in un cespuglio e, dalle prime informazioni, sembra che possa essere stato sbalzato da un treno in transito.

a-cineseuccisa

Ipotizzato il sequestro di persona

Ormai si ipotizzava il reato di sequestro di persona nel fascicolo aperto dalla Procura sulla misteriosa scomparsa di Zhang Yao, la studentessa cinese di 20 anni a Roma per frequentare un corso all’Accademia delle Belle Arti, sparita lunedì dopo essersi recata all’Ufficio immigrazione per ritirare il permesso di soggiorno per motivi di studio.

Cambiata l’intestazione del fascicolo

Il fascicolo, coordinato dal pm Pierfilippo Laviani, era stato avviato inizialmente per rapina. Indaga la polizia. Al vaglio le immagini delle telecamere di zona, analisi delle celle telefoniche e il racconto della coinquilina che l’ha sentita per l’ultima volta.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto