Fermato Roberto Spada, l’aggressore del giornalista Rai

Roberto Spada è stato fermato nel pomeriggio dai carabinieri del nucleo investigativo e della compagnia di Ostia su disposizione della procura di Roma in relazione all’aggressione del giornalista Rai.

Spada è stato fermato con le accuse di lesioni aggravate e violenza privata con l’aggravante di aver agito in un contesto mafioso.

Minniti: “Non esistono zone franche”

“Il fermo di Roberto Spada è la dimostrazione che in Italia non esistono zone franche”: afferma il ministro dell’Interno Marco Minniti, che ringrazia la Procura della Repubblica di Roma e l’Arma dei Carabinieri.

 

La reazione di CasaPound

Arriva, intanto, la reazione di CasaPound all’attacco dopo le polemiche su presunti legami con la famiglia Spada e con Roberto Spada che ha aggredito un giornalista di “Nemo”.

“Chiediamo alla magistratura – sottolinea il vice presidente di CasaPound Simone Di Stefano – che apra un fascicolo su CasaPound per appurare se esistono rapporti criminosi tra noi e gli Spada; chiediamo anche un’inchiesta parlamentare per tirare fuori la verità su questa vicenda. Chiediamo inchieste rapide e pubbliche e che i risultati siano diffusi all’opinione pubblica”.

Il voto a Ostia: “I nostri elettori disertino le urne”

“Diciamo ai nostri elettori – dice intanto il candidato al decimo municipio Luca Marsella – di non andare alle urne, di andare al mare anche con il brutto tempo. Non sosteniamo nessuno al ballottaggio”

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto