Peli e smagliature: perché 7 donne su 10 sono ossessionate dalla prova bikini

Non è solo una questione di prova costume. Da tenere “a bada” ci sono i peli superflui (uno li toglie via, è vero, ma poi ricrescono), le rughe, le smagliature, per non parlare delle imperfezioni della pelle. E così le uscite in bikini sono per 7 su 10 un vero e proprio incubo.
A confermarlo è una ricerca condotta dal Centro Studi Guam su un campione di 1000 donne, di età compresa tra i 18 e i 50 anni: gli inestetismi più temuti sono cellulite, rughe, peli superflui, smagliature, pancia gonfia, ‘maniglie dell’amore’, caduta dei capelli, macchie cutanee, brufoli e occhiaie.

 

Il terrore di avere la pelle a buccia d’arancia
Dall’indagine emerge che per il 75% delle intervistate, la pelle a buccia d’arancia è il cruccio più grande, combattuto a suon di allenamenti in palestra, trattamenti medico estetici, diete e cosmetici ad hoc come creme e fanghi d’alga. Per il 45% il nemico peggiore sono le rughe , segni rivelatori dell’avanzare dell’età e quindi indicatori di un reale invecchiamento.

 

Schiave di rasoi e cerette
Seguono i peli superflui (39%), che hanno reso le italiane schiave di rasoi e cerette e grandi fan della fotodepilazione con luce pulsata. Le smagliature, invece, assillano il 35% delle nostre connazionali. Altre cause di disagio femminile sono la pancia gonfia (25%) e le cosiddette ‘maniglie dell’amore’ (22%), combattute con creme e diete estreme nella stagione invernale e che il più delle volte però, risultano essere poco equilibrate.

 

Glutei la zona critica
Quanto alle aree del corpo che farebbero volentieri a meno di mostrare, il 33% delle intervistate spiega che sono i glutei sono la parte più critica, seguiti da cosce e gambe (22%), pancia ( 17%) e in ultimo, ma non per questo meno importante, le braccia (13%).

 

Le più giovani più problematiche
A differenza di quanto si possa pensare, le donne più giovani risultano essere più complessate. La fascia 15-20 anni è quella che si definisce “insicura” nel 34% dei casi, seguono le donne di età compresa tra i 20-30 anni (28%) mentre la fascia delle 30-40enni si definisce insicura nel 25% dei casi. Questo dato tende a aumentare tra le 40-50enni, insicure nel 28% dei casi. Il vero motivo di tanti dubbi? L’inevitabile confronto con il fisico delle altre donne. Lo ammettono due donne su tre.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto