Torino: spara alla moglie con l’Alzheimer e si uccide, avevano 90 e 88 anni

Omicidio-suicidio a Torino, in una abitazione di via Coppino, nel quartiere di Borgo Vittoria. Un anziano ha sparato alla moglie e si è poi tolto la vita con la stessa arma, una semi-automatica.

Giulio Gauna, il marito, era un elettricista novantenne in pensione, Vera Sartore, la moglie, aveva 88 anni – è stata trovata cadavere in via Michele Coppino 122, in Borgo Vittoria, dove conviveva.

La donna – una commerciante in pensione – soffriva da tempo di Alzheimer, faticava a riconoscere le persone, e proprio questo dramma della disperazione ha portato alla tragedia finale.

I due cadaveri, secondo le prime informazioni, sono stati trovati uno accanto all’altro, seduti su due poltrone. Sul posto è intervenuto il 118, che non ha potuto fare altro che constatare il decesso dei due. È arrivata anche la polizia per le indagini del caso.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto