I 70 anni di Pippi Calzelunghe (video)

In Vietnam la chiamano Pippi Tat Dài mentre in Indonesia è Pippi Se Kaus Panjang. Sono solo due delle 50 traduzioni che ha avuto l’impronunciabile “Pippilotta Viktualia Rullgardina Krusmynta Efraimsdotter Långstrump”, meglio nota da noi come Pippi Calzelunghe. È il personaggio nato nel 1944 dalla penna della scrittrice svedese Astrid Lindgren, quello divenuto il 13 settembre 1945 protagonista del libro che ha immortalato la bambina con le lentiggini e le trecce rosse sparate ai lati delle orecchie come metafora della sua irruenza.

Figura femminile forte nell’Europa post bellica

Compie 70 anni dunque la terribile piccola che, nella versione televisiva, ha assunto le fattezze della giovanissima (nel 1969, ai tempi aveva 10 anni) attrice Inger Nilsson (per quanto la primissima a interpretare Pippi sia stata nel 1949 Viveca Serlachius). Ed è proprio lei che, in un’Europa uscita in macerie della seconda guerra mondiale, ha introdotto nella mentalità prima scandinava e poi via via anche altrove una figura femminile forte e senza bisogno alcuno di protezione.

La piccola ribelle che non conosce regole

Perché? Perché quando Pippi, piccola ereditiera, piomba nella vita tranquilla di Visby, sull’isola di Gotland, andando a vivere a Villa Villacolle, introduce un modello che non ha regole, che ha una propria visione del concetto di educazione e che non ha nulla da invidiare al mondo maschile, bambini o adulti che siano. In forza di questi principi, il successo è stato assicurato anche quando è giunta in Italia la traduzione del romanzo, nel 1958, e nel 1970 hanno cominciato a essere messi in onda gli episodi della serie televisiva.

Uno speciale alla Fiera del libro per ragazzi

Portata in Italia dalla Salani contribuendo al successo della casa editrice (la stessa che molto tempo dopo lancerà Harry Potter all’interno dei confini nazionali), a Pippi Calzelunghe, proprio per i suoi 70 anni, sarà dedicato uno speciale all’interno della Fiera del libro per ragazzi di Bologna, in programma dal 30 marzo al 2 aprile prossimi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto