Tokio: il robot Asimo rifiuta la mano della Merkel

Divertente scambio mancato tra la cancelliera tedesca Angela Merkel, impegnata in una missione di due giorni in Giappone, e il robot Asimo, fiore hi-tech della Honda.

Durante la visita al Miraikan, Museo nazionale delle Scienze emergenti e dell’innovazione, la Merkel è stata ricevuta dal famoso umanoide che, dopo un saluto chiaro e articolato (“Buongiorno Cancelliere. Benvenuta al Miraikan”), si è esibito con il calcio a un pallone (in onore della Germania campione del mondo di calcio) e in una prova di danza.

 

aaaamerkeldue

Il gran rifiuto del robot

Sorpresa dalla performance, la signora Merkel si è avvicinata per congratularsi e stringere la sua mano, ma Asimo ha riportato le braccia lungo i fianchi.

Inutile il tentativo della cancelliera di prendergli la mano: il robot, forse programmato più sulla tradizione degli inchini orientali piuttosto che sui saluti occidentali, è stato irremovibile e, in compenso, è stato congedato da Merkel con una bella pacca sulla spalla.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto