Fallite RegalOne e Move Group: rimborsi a rischio per i clienti dei “cofanetti”

Dopo i problemi con l’Antitrust di Smartbox e di Wish Days, altri guai si aggiungono al settore dei cofanetti. Stavolta riguardano RegalOne e Move Group, alle prese con un fallimento e una possibile sanzione dell’Agcm (Autorità garante della concorrenza e del mercato) tra i 10.000 e i 50.000 euro per non aver offerto informazioni e assistenza ai clienti.

Fino al 28 agosto per chiedere di essere ammessi tra i creditori

Già ora, proprio a causa della liquidazione di J09 e Move Group che producevano i 2 cofanetti, non è più possibile – scrive Kataweb consumi – prenotare hotel, viaggi e cene nemmeno per chi ha già pagato. Oscurati i siti e disattivati i call center. Per entrambe le società, i clienti hanno tempo fino al prossimo 28 agosto per chiedere di essere ammessi tra i creditori (gli indirizzi a cui scrivere sono f7.2016perugia@pecfallimenti.it e f5.2016perugia@pecfallimenti.it). Ma poche sembrano essere le speranze.

Le associazioni dei consumatori sul piede di guerra

“Molti albergatori”, spiegano da Federconsumatori, “vantano crediti per diverse migliaia di euro con RegalOne e MoveBox. In ogni caso, tutti gli esercenti hanno smesso di accettare i pacchetti forniti dalle due società”. Ad Adoc aggiungono che “stiamo ancora cercando di capire come muoverci, ma nel frattempo consigliamo di inviare una diffida per chiedere il rimborso di quanto pagato. Conservate le ricevute di acquisto e il prodotto”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto