Tachicardia: è colpa di un gene, scoperta la mutazione che la provoca

La tachicardia è provocata da un gene mutato e dunque potrebbe essere ereditaria? Per alcune forme – nello specifico la tachicardia sinusale inappropriata (Tsi) – la risposta è sì. È stata infatti riscontrata dai ricercatori del PaceLab del dipartimento di bioscienze dell’Università Statale di Milano la mutazione del gene Hcn4 presente nei componenti di una famiglia con problemi di aritmie cardiache.

Passo avanti nella conoscenza del Hcn4

Sul gene, già noto per essere responsabile del ritmo del cuore e della frequenza cardiaca (e per questo già oggetto di studi precedenti dello stesso PaceLab, diretto da Dario DiFrancesco), ci si sta concentrando sul meccanismo molecolare che provoca l’accelerazione dei battiti, portandoli sopra i 95-100 a riposo. E ora, dopo 10 anni di studio, ecco emergere la mutazione che potrebbe rispondere a domande specifiche sulle ragioni dell’anomalia cardiaca, rimaste spesso sconosciute, con la possibilità di intervenire con terapie specifiche.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto