Donne e vino rosso: “Gli uomini che non ne bevono sono noiosi”

Il vino è seduzione e un uomo che non beve vino è poco interessante (30%) quando non addirittura noioso (25%). Il vino è convivialità e un pasto senza vino viene percepito come una pausa di “rifornimento” veloce (34%), ma triste (28%) o “è una dieta” (28%). Meglio bere un calice con il partner (48%), con l’amante (28%) e con le amiche (17%).

a-cinello

Si cercano etichette dettagliate

Inoltre il vino è anche un alimento e molte enoappassionate vorrebbero che fossero messe “in chiaro” in etichetta calorie, quantità consigliate, pericolosità, e proprietà nutrizionali. È quanto emerso da una ricerca presentata a wine2wine, un incontro promosso dalla presidente dell’associazione “Donne del vino” Donatella Cinelli Colombini (nella foto sopra) e da Gabriele Micozzi (sotto) dell’università Luiss di Roma, sulla base di 1.200 interviste a donne tra i 18 e i 60 anni.

a-micozzi

“Acquisti dopo attenta analisi”

La maggioranza (63%) delle consumatrici dichiara interesse per vini con minore gradazione alcolica. E nel 66% dei casi le donne preferiscono vini autoctoni e di territorio, e vorrebbero, molto più degli uomini, partecipare a corsi di approfondimento. “La consumatrice-donna”, ha osservato il ricercatore Micozzi, “quando compra il vino lo fa dopo un’attenta analisi che coniuga la propria storia personale con le informazioni. Compra un’etichetta quando ne è convinta dunque è una consumatrice fortemente responsabile”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto