Bimba di 6 mesi, trovata la mamma: è una polacca che si giustifica: “Non avevo soldi”

È stata ritrovata la mamma di Elisabetta, la bambina di 5/6 mesi mesi che sabato pomeriggio era stata abbandonata nella sala di attesa dell’ospedale civico “Masselli-Mascia” di San Severo. Si tratta di una donna di origine polacca di 33 anni.

La madre di Elisabetta – come la bimba è stata chiamata dal personale dell’ospedale che l’ha accudita – è stata rintracciata dagli agenti del Commissariato di San Severo in collaborazione con la polizia municipale, mentre si trovava nella sua abitazione insieme al suo convivente, di nazionalità polacca anche lui. I due sono stati accompagnati i commissariato dove sono stati interrogati e dove la donna ha ammesso di essere la mamma della piccola.

 

“L’ho lasciata per motivi economici”

Ha riferito di averla abbandonata in ospedale per motivi economici, perché, insieme con il compagno, non riusciva ad assicurare una vita sicura alla piccola. Sperava, in questo modo, che qualcuno potesse adottarla e farla vivere e crescere bene. La donna si è detta anche pentita del gesto e vorrebbe riprendere con sè la bambina. Ma saranno la Procura della Repubblica di Foggia e del Tribunale dei Minori di Bari a decidere a chi affidare la piccola in futuro.

 

La notizia di sabato 4 luglio

 

La piccola è in buone condizioni di salute ed è assistita nel reparto di Pediatria. La mamma non è stata ancora identificata dopo che ieri ha abbandonato una bambina di circa sei mesi in un passeggino nell’ospedale Masselli-Mascia di San Severo prima di allontanarsi.

Il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, aveva rivolto un appello alla famiglia della bambina affermando che il Comune è a disposizione per assisterla se “l’abbandono è dovuto a motivi di sostentamento economico”.

 

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto