Il Benevento batte il Carpi 1-0 e vola per la prima volta nella sua storia in serie A

Dalle forche caudine ai giorni nostri, il Benevento non aveva mai partecipato al cmapionato di calcio di serie A. Il prossimo anno questa lunga tradizione negativa sarà superata. Una intera città + in festa e i festeggiamenti dureranno tutta la notte.

La squadra di Baroni ha cercato fin dal primo minuto la vittoria, anche se contro il Carpi di Fabrizio Castori bastava un pareggio per essere promossa nella massima serie. Appena l’anno scorso i sanniti erano stati promossi in serie B.

La rete di Puscas al 32° del primo tempo

Il Benevento, battendo il Carpi per 1-0 con una rete del rumeno George Puscas (nella fotoqui sopra) al 32° del primo tempo nella finale dei play off, accede alla prossima serie A, assieme alla Spal e al Verona, che già avevano conquistato la promozione al termine dlela stagione regolare. Puscas, proveniente dal vivaio dell’Inter, ha appena 21 ed è stato salutato da una ovazione quando ha lasciato il campo.

Esplode, intanto, la gioia nella cpaitale del Sannio. La Campania avrà l’anno prossimo, col Napoli, due squadre in serie A.

 

Cragno chiude sanguinante

Palpitanti i minuti finali, con il portiere dei sanniti Cragno che sanguinava dopo un’uscita coraggiosa sui piedi di un avversario. Portiere con una vistosissima fasciatura per Alessio Cragno, protiere del Cagliari che ha fatto un’ottima annata a Benevento e ora è richiesto da molti club.

Il Carpi ha chiuso la partita con un assedio alla porta di Cragno e con una serie infinata di calci d’angolo.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto