Tutti i benefit al manager di 29 anni: perizia psichiatrica per la Lollobrigida

I periti – lo psichiatra Massimo Di Genio e il medico legale Stefania Zenob -, sono stati nominati e ora sarà una perizia a stabilire se Gina Lollobrigida, 89 anni, sia affetta da disturbi mentali che la rendono succube del manager tuttofare Andrea Piazzolla, 29, il quale controlla il patrimonio dell’attrice. Lo ha deciso il gup di Roma Maria Paola Tomaselli nel corso dell’indagine su una presunta circonvenzione d’incapace.

Tutto parte da un esposto dei figli

L’inchiesta era partita dopo che i figli di Gina Lollobrigida, assistiti dall’avvocato Michele Gentiloni Silveri, avevano presentato un esposto. In base a quanto hanno scritto, l’anziana madre sarebbe stata indotta a firmare, approfittando del suo stato psichiatrico, deleghe che nella sostanza sono un’alienazione di beni in favore di Piazzolla.

Gina Lollobrigida, i parenti contro il manager: “Lei è incapace e lui fa la bella vita”, le notizie del 13 maggio 2017

Circonvenzione di incapace. È questa l’accusa che il figlio e il nipote di Gina Lollobrigida, Milko e Dimitri Skofic, muovono ad Andrea Piazzolla (nella foto di apertura con lei), il manager dell’attrice che, giunta a 90 anni, sarebbe stata isolata dalla famiglia e dai parenti. Senza contare che l’uomo avrebbe la gestione esclusiva del patrimonio di lei con cui si permetterebbe viaggi, vacanze, yacht e auto costose, come le Ferrari.

Il caso del matrimonio con il giovane catalano

Non è la prima volta che Gina Lollobrigida cade vittima di brame altrui. Se la vicenda Piazzolla è ancora tutta da dimostrare, guai li aveva passati il catalano Francisco Javier Rigau (nella foto sopra), 47 anni, accusato di averla sposata per interesse raggirandola a propria volta.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto