Charlie Sheen di nuovo nei guai: “Ventimila dollari per uccidere la mia fidanzata”

Nuovi guai per Charlie Sheen, l’attore di Platoon e della serie tv Due uomini e mezzo che aveva ammesso pubblicamente la propria sieropositività taciuta alle ex e le successive denunce. Stavolta, invece, arrivano da una telefonata in cui dice della fidanzata, l’attrice porno Scottine Ross (insieme all’ex compagno nella foto di apertura): “Deve essere sepolta. Sono disposto a spendere 20.000 dollari per ucciderla”.

“L’Hiv? Non è affare tuo”

Sulla frase la polizia di Los Angeles sta indagando e altre frasi riguardano l’Hiv taciuto. “Perché non mi hai detto che eri infetto?” chiede la donna. E lui ribatte: “Perché non sono affari tuoi”. Gli audio, diffusi da RadarOnline.com e del National Enquirer, sono stati chiesti alle redazioni, ma i direttori non li hanno consegnati né hanno rivelato i nomi delle fonti.

Prima denuncia per Charlie Sheen dopo l’outing sull’Hiv: è della ex Scottine Ross, le notizie del 5 dicembre 2015

Sono guai legali annunciati, quelli che iniziano per l’attore Charlie Sheen, 50 anni, che lo scorso 17 novembre ha dichiarato la sua sieropositività e i ricatti che ha subito perché l’informazione non diventasse di dominio pubblico. A inaugurarli è una ex fidanzata dell’attore di Platoon, Scottine Ross (nella foto sotto), 26 anni, che ha dichiarato di aver conosciuto Sheen quando era un’attrice porno e di essere stata legata a lui per un anno.

aaaasheenagain

Lui aveva pagato 10 milioni per evitare guai legali

In quel periodo, secondo la denuncia che la giovane ha presentato al tribunale della California, non le avrebbe detto di avere l’Hiv. Inoltre, nel 2014, rimase incinta e costretta ad abortire. Ha aggiunto anche di essere stata malmenata, presa a calci e che lui tentò di soffocarla. Insomma, non sarebbero bastati i 10 milioni di dollari che Sheen ha detto di aver pagato per non essere denunciato.

aaaasheenspot

Le notizie del 25 novembre 2015: nuovo guaio per Charlie Sheen, addio allo spot Fiat (video)?

Dopo l’outing e le grane con le ex fidanzate, nuovi guai potrebbero arrivare per Charlie Sheen, che rischia di vedersi stracciare il contratto come testimonial nello spot della Fiat (nel video sotto). Verrebbero infatti a cadere per la casa automobilistica molte delle caratteristiche che l’avevano indotta a scegliere l’eroe di Platoon per portare avanti la propria immagine.

Lo spot, che circola da qualche giorno, avrebbe dovuto essere presentato al prestigioso Salone dell’auto di Los Angeles, ma poi non se n’è più fatto nulla e senza motivazioni ufficiali la proiezione è saltata.

Le ex: “Non ci disse dell’Hiv, gli facciamo causa”

Giurano di fargli causa, le ex dell’attore Charlie Sheen, secondo le quali – sarebbero almeno in 6, tra loro anche Bree Olson (delle altre non si conosce l’identità) – non avrebbe rivelato loro di essere sieropositivo. Per la maggior parte sono escort e pornostar e alcune di loro avrebbero rivelato che l’artista era disposto a dimostrarsi generoso per avere rapporti non protetti. Le donne hanno già preso contatto con uno studio legale della California del sud per citare l’uomo a causa dello stress inflitto intenzionalmente, frode e trasmissione colposa di una malattia a trasmissione sessuale.

La rivelazione in tv dopo le indiscrezioni

L’attore Charlie Sheen è sieropositivo, almeno da 4 anni. Lo ha ammesso stamattina in televisione, durante la trasmissione Today dlela Nbs, dichiarando che ha avuto “rapporti non protetti” anche dopo la diagnosi (nella foto la partecipazione alla trasmissione tv e di seguito il video con al dichiarazione in tv ).

“Ho deciso di parlare – ha continuato l’attore – perché da tempo ricevo molte minacce da persone che vogliono speculare sul mio dramma”. Poi ha confessato “Ho avuto rapporti non protetti con due persone dopo la diagnosi, ma loro sapevano”.

La notizia anticipata dal sito Tmz

La notizia l’aveva anticipata il sito di Tmz secondo cui l’attore americano farà l’annuncio ufficiale stamattina in diretta tv durante la trasmissione “Today” della Nbc. È stata la stessa emittente televisiva a parlare di “un clamoroso annuncio” da parte dell’attore, dopo alcune indiscrezioni circolate in base alle quali l’attore sarebbe sieropositivo da diversi anni.

L’attore, a parte i possibili risarcimenti miliardari, secondo la legge in vigore in California, rischia 8 anni di carcere se sarà dimostrato che ha esposto le sue partner al rischio infezione da Hiv.

 

 aaaacharlieuno
 Un dettagliato identikit

I tabloid avevano anticipato qualche giorno fa la notizia, facendo anche un dettagliato identikit dell’attore malato. O meglio, avevano fatto l’elenco delle sue fidanzate famose. E sarebbe proprio la paura di aver contagiato una di esse ad avere frenato l’outing di Charlie Sheen. O forse il timore di cause legali onerosissime.

Lo sapeva da molto tempo

L’attore, a quanto pare, sapeva da molto tempo. La sua vita è stata fatta anche di eccessi, alcol, droga e tanto sesso. Sheen è finito spesso nell’occhio del ciclone proprio per questi motivi e anche la sua carriera ha avuto alti e bassi proprio a causa di questo modo di vivere.

La lunga lista di fidanzate e mogli

È lunga la lista delle donne di Charlie Sheen, legato di recente all’attrice Brett Rossi. Si inizia con Paula Profitt da cui ha avuto nel 1984 una figlia, Cassandra Jade, che nel 2013 ha reso nonno l’attore. Dopo è la volta di Kelly Preston e qui la situazione è complicata dall’accusa di aver sparato alla donna quando, in realtà, il colpo fu esploso accidentalmente cadendo dai pantaloni dell’attore. Poi fu la volta delle mogli. La prima è Donna Peele, con cui è convolato nel 1995 per rompere l’anno dopo, l’attrice Denise Richards che gli ha dato 2 figlie, San J nata nel 2004 e Lola Rose nel 2005. Inoltre, nel 2008, dopo il divorzio da Denise, Sheen ha portato all’altare nel 2008 Brooke Mueller da cui ha avuto altri due figli, i gemelli Bob e Max.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto