Il suicidio del super chef: era stato vittima di una truffa milionaria

Muore suicida Benoit Violier, 44 anni, chef dell’anno nel 2015: le notizie del 1° febbraio 2016

È morto suicida, a 44 anni, Benoit Violier (nella foto), lo chef franco-svizzero dell’Hotel de Ville di Crissier, nei pressi di Losanna in Svizzera, tre stelle Michelin, classificato recentemente come il miglior ristorante al mondo secondo autorevoli guide.

Il cadavere di Benoit è stato ritrovato nella sua abitazione a Crissier, località Svizzera del Canton Vaud.

 

Nel 2015 nominato chef dell’anno

Ancora misteriose le cause del suicidio. Secondo la polizia locale lo chef si sarebbe ucciso con un’arma da fuoco. Nel 2015 Violier era stato nominato chef dell’anno dalla guida Gault & Millau. Per lo chef Numix si tratta “di un’immensa perdita per tutto il mondo della gastronomia; era uno chef – ha detto – all’apice della sua arte”. Condoglianze anche dallo chef Guy Martin e dagli esperti della Guida Michelin, tra i primi a rendere omaggio a “uno chef di immenso talento”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto