Italia-Bulgaria 1-0, Conte contento a metà: “Dobbiamo essere più cattivi”

”Abbiamo centrato i 6 punti in due partite, dispiace che per quanto creiamo il risultato resti in bilico. Dobbiamo essere più cattivi là davanti. Creiamo tanto ma realizziamo poco”: il ct Antonio Conte nonè soddisfattissimo al termine di Italia-Bulgaria.

”La squadra ha messo grande impegno – ha aggiunto – sono contento. Verratti? Marco deve crescere tanto ma è un giocatore forte su cui puntare. Buffon? Ha fatto grande parata su un ‘regalo’ nostro, è una garanzia. L’espulsione di De Rossi? Non lo deve fare”, su questo è netto il giudizio.

 

aaaaabulgaria

Anche con la Bulgaria 1-0, ma è una vittoria “diversa”

Italia-Bulgaria 1-0, ma questa è una vittoria diversa da quella di Firenze su malta. omunque per Conte sono 6 punti in due partite e il rpimo posto nel girone H.

“Meritavamo qualche gol in più – dice Conte – ma sono contento”. Ottima la prestazione di Marco Verratti, che ha beneficiato dellassenza di Pirlo in panchina. Decisiva, comunque, una parata di Buffon a pochi minuti dalla fine.

Norvegia-Croazia 2-0

Nel girone la Norvegia, al secondo posto, ha scavalcato la Croazia, battendola a sorpresa epr 2-0. Decidono lete di Berget al 6° del secondo tempo e l’autogol di Corluka al 24° del secondo tempo su conclusione dello stesso Berget. L’Italia capeggia il girone con 18 punti. Con la vittoria sui croati i norvegesi vanno a 16 punti e superano in classifica i croati che rimangono a 15.

 

Italia in vantaggio su rigore

Italia in vantaggio 1-0 sulla Bulgaria alla fine del primo tempo. Il gol è stato segnato da De Rossi, al 6°: Il centrocampista della Roma  insacca alla sinistra di Mitrev un calcio di rigore concesso per fallo di Minev su Candreva. Ma è costretto a tirarlo due volte, perché sul primo tiro (andato ugualmente a segno) l’arbitro russo vede due azzurri in area di rigore pronti a ribattere e fa ripetere il tiro. Gli azzurri sembrano avere il controllo della partita. Comfermate le tre punte con Candreva, El Shaarawi e Pelle, al centro dell’attacco.

 

Doppia espulsione

Al 54° le due squadre restano in dieci. L’arbitro Karesev espelle l’attaccante bulgaro Micanski e Daniele De Rossi, per fallo di reazione. Decisamente una serata movimentata per il centrocampista della Roma.

 

Una piccola rivoluzione di Conte

Si annuncia una piccola rivoluzione nell’Italia che stasera affronta a Palermo la Bulgaria (dietta tv alle 20,45 su RaiUno). L’allenatore della nazionale – a quanto si è saputo – rinuncierà al doppio play, confermnaod il giovane Verratti e eliminando l'”anziano” Pirlo, con De Rossi spostato a centrocampo.

Novità anche nel trio d’attacco: dovrebbero giocare Candreva, Pellé e El Sharawi. Conte ha detto che la “vera” formazione si sarebbe conosciuta solo all’ultimo minuto. Questa sembra, tuttavia, attendibile.

 

aaaelshaarawi

Conte: “Non ho ancora deciso quale squadra”

“Ancora non ho deciso la formazione, c’è ancora l’allenamento di stamattina, valuterò nelle prossime ore. Ho delle idee, poi vedremo. Le critiche dopo la sfida contro Malta? Non sono dispiaciuto, le critiche fanno parte del gioco, la Nazionale essendo figlia di nessuno è soggetto alle critiche. Noi dobbiamo cercare di smorzarle”: dice Antonio Conte, facendo pretattica, nella conferenza stampa della vigilia dell’eurosfida fra Italia e Bulgaria, a Palermo.
E continua: “Non posso prevedere come giocherà la Bulgaria, pensiamo a noi e cerchiamo di vincere la partita. Oggi alle 20,45 vedrete la formazione”, ha aggiunto il ct.

Una delle novità potrebbe essere quella di Insigne (nella foto sotto) titolare dal primo minuto. Ma è possibile anche l’impiego di Simone Zaza, che pure nella Juve finora non ha giocato. Insomma le carte sono tutte rimescolate. Si vedrà il mago Conte quali deciderà di estrarre dal mazzo.

aaaainsigne

Le probabili formazioni

Ma, anche se il Ct, si rifiuta di dare anticipazioni, dovrebbe schierare dal primo minuto l’Italia con Buffon; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Darmian; Parolo, Pirlo,  Verratti, Candreva, Pellé e Insigne.

Ivajlo Petev dovrebbe mandare in campo la Bulgaria con  Mihaylov; Bandalovski, Aleksandrov, Bodurov, Minev; Dyakov, Chochev; Manolev, Popov, Nedelev e Rangelov.

 

Conte: “Voglio solo la vittoria”

“Contro la Bulgaria, voglio rivedere un solo risultato: la vittoria”: Antonio Conte alla vigilia della partita valida per le qualificazioni europee, che si gioca stasera a Palermo (diretta in tv su RaiUno). L’Italia è prima in classifica, dopo la sofferta vittoria su Malta e il pareggio della Croazia in Azebairgian. Ma non può perdere colpi, perché il girone è ancora aperto a diverse soluzioni. Anche la Norvegia è rientrata nel gioco qualificazioni.
“Non ho deciso la formazione – aggiunge il ct azzurro – C’è ancora l’allenamento di stamattina: ho delle idee, poi vedremo”.

 

Il Ct: “Sarei contento se centrassimo la porta”

Le critiche dopo la gara con Malta? Fanno parte del gioco, noi dobbiamo cercare di smorzarle. Per quanto riguarda il bel gioco, domani già mi accontenterei se, su oltre 20 tiri, centrassimo di più la porta”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto