Fiamingo è d’argento, Detti di bronzo, Nibali a casa sull’aereo di Renzi

La notte ha portato un’altra medaglia all’Italia. È quella di bronzo nei quattrocento stile libero di Gabriele Detti. Il “gemello” di Gregorio Paltrinieri (si allenano insieme da anni) ha condotto una gara di grande accortezza, come gli aveva chiesto il suo allenatore Stefano Morini, di cui è anche nipote.

Detti era ottavo ai 100 metri, settimo ai 200, sesto ai 250 e 300, fino al grande recupero e al podio di bronzo mentre gli altri scoppiavano, come è successo all’argento mondiale James Guy. Detti, invece, aveva un finale irresistibile con un 3’43″49, che non cancella il primato italiano di Massimiliano Rosolino di 16 anni fa (argento in 3’43″40 ed unica medaglia azzurra nella specialità) ma è un grande risultato podio dietro l’australiano Mack Horton, che ha battuto con rabbia il cinese Sun Yang, oro uscente, stanotte solo secondo in 3’41″68, beffato dall’allievo di Craig Jackson in 3’41″55.

a-acquafede

La 4×100 femminile sesta in finale

Un’altra delle notizie positive dlela notte scorsa arriva dall’Italia di Federica Pellegrini, che chiude al sesto posto la finale della staffetta 4×100 stile. L’oro è stato vinto dall’Australia, che ha anche stabilito il nuovo record del mondo in 3’30”65. Argento gli Stati Uniti, bronzo al Canada.

“Mi sono divertita, è stato molto bello stare insieme alle altre ragazze – ha commentato Pellegrini -. E comunque è un risultato storico, da Sydney l’Italia non riusciva ad andare in finale alle Olimpiadi nella 4X100”.

“C’è un bel clima, lo spirito è alto – ha detto la portabandiera azzurra – il podio non era certo per noi, ma stiamo crescendo”.

Rossella Fiamingo: “Pensavo di aver vinto, poi…”

a-rossargento

Nonostante l’argento è abbastanza dispiaciuta Rossella Fiamingo, che già pensava all’oro. “Sull’11-7 – dice ai giornalisti – pensavo di aver vinto e mi sono deconcentrata un attimo. È lì che ho perso l’oro”.

Le fa eco il presidente del Consiglio, Matteo Renzi: “Peccato, mi dispiace, ma Rossella è proprio brava”. Il premier ha assistito al match per il titolo assieme alla moglie Agnese, al figlio Emanuele e al presidente del Coni, Giovanni Malagò.

Rossella argento con rammarico: le notizie di sabato 6 agosto

Non ce l’ha fatta a conquistare l’oro, ma Rossella Fiamingo è medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio, a conclusione di una giornata che per lei è stata molto difficile.

L’oro lo conquista per 15-13 l’ungherese Emeze Szasz, che era stata sotto a lungo durante la sfida finale, ma ritrova la lucidità per chiudere la partita, vincendo una medaglia d’oro alla terza Olimpiade, dopo che a Londra era stata soltanto venticinquesima.

Rossella, comunque, vince la prima medaglia individuale nella spada nella storia delle Olimpiadi. È anche la prima medaglia italiana in queti Giochi. E non è poco, visto che non è stata una giornata particolarmente fortunata per l’Italia.

 

Renzi “dà un passaggio” allo sfortunato Nibali

a-vincenzo

Vincenzo Nibali, sfortunato protagonista della prova di ciclismo su strada alle Olimpiadi di Rio conclusa con una caduta che gli ha provocato due fratture alla clavicola per le quali dovrà essere operato, rientrerà in Italia in nottata sul volo di Stato del premier Matteo Renzi.

“Purtroppo è successo l’imponderabile dopo una gara perfetta – ha detto il premier – adesso gli diamo un passaggio in aereo e lo riportiamo a Firenze, poi andrà subito ad operarsi a Brescia”.

Prima di partire, il premier ha fatto in tempo a complimentarsi a Casa Italia con Rossella Fiamingo, prima medaglia azzurra, nella gara della spada, ai giochi di Rio. “Ci tenevo molto ad essere vicino ai nostri atleti in questa prima giornata di gare”, ha concluso il premier.

a-ros

Il miracolo di Rossella in semifinale

Ma che scherimitrice straordinaria che è Rossella Fiamingo! La spadista siciliana aveva già perso contro la cinese Sun Yiwen, che la dominava anche dall’alto della sua statura.

Invece – negli ultimi 9 secondi – l’ha agganciata sull’11 pari, dopo essere stata sotto di quattro botte a poco più di un minuto dalla fine e poi l’ha battuta nel minuto di spareggio: 12-11.

Ora Rossella – che si è divisa tra una contrastata storia d’amore e feroci allenamenti – in finale si gioca la medaglia d’oro con l’ungherese Emeze Szasz. In pedana la francese Lauren Rembi ha perso la semifinale contro l’ungherese Emeze Szasz. Rossella si gioca l’oro in finale con l’ungherese.

Il bronzo è della spadista cinese

Invece la medaglia di bronzo va alla cinese Sun Yiwen che batte la francese Lauren Bembi dopo un durissimo assalto per 15-13. E questa la dice lunga anche sulla bravura della Fiamingo, che ha eliminato la cinese.

 

Povero Vincenzo Nibali, doppia frattura

Povero Vincenzo Nibali, cade a pochi chilometri dal traguardo e dal sogno olimpico. Non è giusto, perché la gara dell’italiano era stata perfetta.

La medaglia d’oro la vince il belga Van Avermat, quella d’argento il compagno di Vincenzo Nibali in Astana, Pulsag. Fabio Aru è sesto, per la prima Olimpiade del ragazzo sardo, ma niente perché da Rio bisognava portare medaglie. La sfortuna di Nibali è quello che l’ha acocmpagnato tutto l’anno, tranne che al Giro d’Italia che ha vinto.

Ma il peggio è arrivato in ospedale. A Vincenzo è stata infatti riscontrata una doppia frattura: al polso e alla clavicola. “Mi dispiace, anche per i ragazzi: siamo stati davvero una bella squadra”. In realtà dispiace a tutti i tifosi, che avevano apprezzato al grande impresa del siciliano.

a-aru2

Ciclismo: l’offensiva azzurra è bella ma non paga

Ciclismo su strada: è scattata l’offensiva degli azzurri diretti da Cassani a un giro dalla fine o poco più. L’Italia è protagonista. Nel gruppo di testa Damiano Caruso, che era partito in avanscoperta, Vincenzo Nibali e Fabio Aru. Non c’è ancora nulla di definitivo, ma l’attacco finora è stato bello e di grande efficacia. Valverde è staccato di circa un minuto. Richie Port è fuori gara perché è caduto.

 

È davvero un Settebello contro la Spagna

È davvero un Settebello. Esordio bellissimo degli azzurri della pallanuoto contro una rivale storica come la Spagna, che ha condotto fin dall’inizio la partita con 4 gol segnati dalla star Molina. Gli azzurri si sono trovati presto in una situazione drammatica: senza cambi per gli infortuni o per le squalifiche. Aicardi ci ha anche rimesso il naso, in conseguenza di un colpo. Così nell’ultimo tempo hanno dovuto giocare sempre gli stessi. Ma sono stati molto bravi risalendo da un 4-6 fino a un 9-8, con il portiere Del Lungo (entrato nel terzo tempo al posto di Tempesti) che nel quarto tempo ha parato anche un rigore.

Tra i migliori Figlioli e Christian Presciutti

Tra i migliori Piero Figlioli, che ha realizzato tre reti in momenti decisivi della partita. Decisivo (e come!) anche Christian Presciutti, che ha segnato 4 dei 9 gol azzurri.
a-settebellob

Mercoledì il prossimo incontro, contro la Francia. Ma partire bene è importante. E i ragazzi di Sandro Campagna sono riusciti a farlo.

Ora si attende la conclusione del ciclismo su strada

Finita la cerimonia di apertura, si comincia con le gare. Un cronoprogramma è utile per chi vuol passare il sabato concentrandosi sulla tv. Ricordiamo che Rai2, Raisport1 e RaiSport2 sono dedicate in gran parte all’evento di Rio. Alle 14,30 in punto sono partiti i ciclisti. L’intera gara è trasmessa in diretta su RaiSport2. Gli italiani in corsa sono Nibali, Aru, Rosa, Caruso e De Marchi.

A sorprese l’olandese Tom Dumoulin si è ritirato dopo soli 12 chilometri. Non si conoscono le cause del ritiro. Dumoulin è iscritto anche alla prova a cronometro, che si corre fra qualche giorno.

 

Si inzia alle 14,30 con il via alle gara di ciclismo su strada riservata agli uomini. Nibali e Aru  (nella foto qui sopra) tra i possibili favoriti, anche se la concorrenza è nutrita.

a-campriani

Alle 15,30 Tiro a segno, carabina aria compressa da 10 metri uomini. Tra gli italiani che si presentano alle qualificazioni Niccolò Campriani e Marco De Nicolo.

a-petra

Petra Zublasing subito fuori

Alle 15,30 c’è anche la finale della carabina aria compressa da 10 metri. Attesa per l’Italia Petra Zublasing (nella foto) medaglia d’oro l’anno scorso ai Giochi europei di Baku e medaglia d’oro nel 2014 anche ai campionati mondiali di Grenada.

Ma Petra è subito fuori. Nelle qualificazioni si classifica al 33° postocon 411.6 punti. Un esito davvero inatteso.

Tuttavia la Zublasing sarà di nuovo in gara Zublasing nella carabina 3 posizioni da 50 metri. “Per me – dice, cercando di rassicurare i suoi fan abbastanza stupiti dall’esito della gara di oggi – sono più intuitivi, sono più fiduciosa”.

a-beach

Beach volley uomini, gli azzurri danno spettacolo

Per la prima partita degli azzurri del beach volley scendono in campo Adrian Carambula, maestro della “skyball”, una palla di servizio strardinaria, e il compagno Alex Ranghieri (nella foto sopra) contro gli austriaci Doppler e Horst. Gli azzurri si aggiudicano il prmo set con molta sicurezza per 21-14 e il secondo per 21-13 dando spettacolo nella Copacabana arena.

Canottaggio: passa il due senza

Il due senza di Marco Di Costanzo e Giovanni Abagnale (una solo “b”, non sono parenti) passa la batteria con un buon secondo posto dietro il fortissimo team della Nuova Zelanda. Gli azzurri sono in semifinale, anche se il “duo” è stato costruito all’ultimo momento. Le condizioni del bacino d’acqua sono preoccupanti, al punto che la barca della Serbia si capovolge, con non pochi problemi per i vogatori.

Pallanuoto: Italia-Spagna maschile

Alle 16,30 scendono in acqua Italia e Spagna, per un bel mathc di pallanuoto maschile. Il Settebello (nella foto di apertura) ha spesso ben figurato alle Olimpiadi, bisogna vedere come inizia il percorso, certo non facile perché la concorrenza è agguerrita.

a-arco

Dalle 20,30 inizia la gara di tro a segno pistola aria compressa, uomini. Per l’Italia partecipa Giuseppe Giordano, finora nessuna medaglia vinta alle Olimpiadi.

a-david

Alle 21,40 il tiro con l’arco, domani le donne

Dalle 21,40 parte la gara di Tiro con l’arco a squadre. L’Italia schiera David Pasqualucci, Nespoli e Galiazzo.

L’Italia è partita bene perché ha chiuso terza il cosiddetto ranking round e oggi, all’inizio ufficiale dei Giochi, partirà direttamente dai quarti di finale. Tra gli azzurri, brilla l’esordio di David Pasqualucci (nella foto qui sopra), romano di Genzano, supertifoso di Francesco Totti e della Roma.
Nel pomeriggio di ieri hanno chiuso la qualificazione per il tabellone anche le ragazze: Italia sesta con 1911 punti, Boari ottima settima, Sartori tredicesima, Mandia quarantaseiesima. In testa la Corea con 1998 punti; seconda la Russia 1938 e terza la Cina 1933. Domani le ragazze partono dagli ottavi.

Eliminati nel judo

Alle 21,40 inizia il torneo di judo sia maschile (60 kg) che femminile (48 kg). Ma i due italiani scesi oggi sul tatami sono stati eliminati. Prima Valentina Moscatt, ai sedicesimi di finale dalla vietnamita Van Ngoc Tu.

Subito dopo la grande speranza Elios Manzi, eliminato – anche lui ai sedicesimi – dal numero uno della categoria, il coreano Kim Won Jin.

 

Rossella Fiamingo ai quarti

Rossella Fiamingo (nella foto qui sopra), poco prima delle 17, ha superato il primo turno con il punteggio di 15-8 contro la canadese Leonora Mackinnon. Rossella, inizialmente bloccata dall’emozione, ha pian piano preso il sopravvento, entrando tra le prime sedici.

Sconfitta a fatica la cinese di Hong Kong

Poi Rossella si trova davanti, negli ottavi di finale,  la cinese di Hong Kong Man Wai Vivian Kong. E il match è subito durissimo per la siciliana, che si trova sotto anche di 3 stoccat. Entrambe mancine, le spadiste non si concedono tregua, finché – nel terzo tempo – Rossella si invola, recupera i colpi perduti e si porta lei in vantaggio di 5 stoccate.

a-choi

Finisce 15-11 per l’italiana che ai quarti si troverà di fronte la coreana Choi In-Jeong (nella foto sopra), in gran forma visto che è arrivata fin qui a sorpresa.

Ora la Fiamingo è in semifinale

Anche contro la coerana, Rossella mostra di soffrire l’inizio, ma – come in precdenza – recupera contro la spadista ventiseienne che partecipa per la prima volte alle Olimpiadi. E, non appena conquista qualche stoccata di vantaggio, non concece più nulla e chiude con un eloquente 15-8. È in semifinale e tra le prime quattro, mentre a Londra concluse il torneo di spada da settima.

Alle 22,15 la finale del torneo di spada femminile. L’Italia spera in Rossella Fiamingo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto