Roma: sequestrati 600 mila condom “contraffatti alla perfezione”

Ci sono anche 600 mila preservativi contraffatti “alla perfezione” tra i prodotti sequestrati dall’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma dal comando provinciale della guardia di finanza. Un milione di articoli tra dispositivi medici, integratori alimentari, bigiotteria e ricambi meccanici. E poi ecco quei condom, che – si legge in una nota delle fiamme gialle – sono stati “rinvenuti in confezioni imitanti alla perfezione i brand di note multinazionali con tanto di foglietti illustrativi che erano in grado di ingannare anche l’occhio più esperto”.

I preservativi erano prodotti in Cina

Erano stati tutti prodotti nella Repubblica popolare cinesi e per arrivare ad avere del falsi così corrispondenti al vero erano stati usati speciali macchinari che potevano riprodurre i loghi della Durex e Via Ananas. Una volta prodotti, i preservativi falsi venivano quindi stoccati in un deposito in Albania e di qui smerciati anche attraverso siti web specializzati. Ma c’è anche altro nel ritrovamento della guardia di finanza.

L’inchiesta ha portato a 20 persone denunciate

Sotto sequestro, infatti, sono finite 500 mila pasticche di integratori alimentari destinate al mercato europeo e nord africano e potenzialmente pericolose per la salute. Eterogenea inoltre l’attività illegale scoperta, considerando che sono stati rinvenuti anche 20 mila cuscinetti a sfera a rulli conici – altrettanto falsi – e 150 mila articoli di bigiotteria che dovevano finire sul mercato romano. Per tutto questo sono state denunciate 20 persone, per lo più di nazionalità cinese, e contro di loro la procura di Civitavecchia ha ipotizzato i reati di importazione nel territorio nazionale di prodotti contraffatti e ricettazione.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto