Xylella, a Taranto iniziato l’abbattimento degli ulivi

Questa mattina sono inziate a Oria, a sorpresa, le operazioni per l’abbattimento di 45 ulivi infestati da Xylella Fastidiosa.
Le opreazioni fanno parte del piano messo a punto per estirpare il batterio, fortemente contagioso.
Sul posto carabinieri, poliziotti e forestali anche per gestire l’ordine pubblico. È il primo intervento per gli abbattimenti dopo quello del 13 aprile scorso, sempre a Oria, quando furono abbattuti 7 alberi.

 

Il piano di Bruxelles

Stando a quanto riporta l’Ansa, si tratta di disposizioni date dopo che a Bruxelles tra fine aprile e maggio sono state approvate nuove misure per il contrasto alla diffusione del batterio e dopo la visita degli ispettori Ue in Puglia, mentre era in approvazione il decreto ministeriale per il recepimento delle disposizioni comunitarie, proprio nei terreni di Oria oltre che in Salento per verificare lo stato di esecuzione delle misure imposte. La zona, nel Brindisino, è transennata per evitare l’accesso di ambientalisti e per motivi di ordine pubblico. L’accesso viene al momento impedito.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto