Il maltempo non molla: ancora temporali fino a metà settimana

Anche la seconda settimana di maggio sarà condizionata dal maltempo su molte regioni. I temporali e le piogge non molleranno il nostro Paese. Oggi – spiegano gli esperti del sito IlMeteo.it – rovesci interessano al mattino buona parte del Nordovest, con fenomeni localmente intensi a Milano, Cuneo, Torino, Asti, a sulle province di Piacenza, di Parma, Modena e sul veronese.

In estensione al Centro-Sud

Dopo metà giornata e in serata attenzione sulla Toscana, soprattutto tra Pisa, Firenze, Livorno, Siena, in direzione del grossetano, dell’Umbria e poi il Lazio, con piogge su Roma, Viterbo, Rieti, Frosinone. Precipitazioni a carattere temporalesco, ma alternati a schiarite, sulla Campania fino a Napoli e Salerno, Benevento e sulla Basilicata. Il maltempo non lascia nemmeno la Sardegna, specie l’Ogliastra.

Da mercoledì si ricomincia

Da metà settimana un nucleo fresco e instabile è pronto a raggiungere il mar Adriatico, dopo essere partito dal Nord Europa. Mercoledì 9 prime piogge e temporali interessano subito le province venete, specie il vicentino, il trevigiano, il bellunese, il Friuli Venezia-Giulia e l’Emilia-Romagna con piogge sparse su ferrarese, ravennate e bolognese. Instabile anche sull’Appennino tosco-emiliano, con possibili confinamenti verso lo spezzino e l’alta Toscana.

Torna nel mirino il Nord-Ovest

Al pomeriggio e poi in serata i temporali raggiungono tutta la Pianura Padana e i rilievi alpini: temporali a Milano, Torino, Asti, Cuneo, Aosta, Novara, Vercelli, Verbania, sul varesotto e province più settentrionali della Lombardia.

Perturbazione verso Est

Tempo ancora perturbato sul Veneto occidentale, specie sulle province di Verona, Vicenza e Padovano, a Trento e Udine. Sulle regioni centrali qualche piovasco interessa la Toscana e l’Umbria, attenzione all’instabilità pomeridiana sui rilievi appenninici meridionali fino ai rilievi della Basilicata e tra barese e tarantino.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto