Il sesso dopo i 50 anni? Fa bene alla memoria e al cervello

Il sesso dopo i 50 anni ha effetti benefici su cervello e memoria. Lo rileva uno studio firmato dalle ricercatrici britanniche Hayley Wright e Rebecca A. Jenks della Coventry University. Le studiose sono arrivate a questa conclusione dopo aver analizzato un campione di uomini e donne tra i 50 e gli 89 anni. Il campione è stato sottoposto all’Engligh longitudinal study of ageing (Elsa) che raccoglie informazioni su salute, stile di vita e condizioni socio-economiche.

Per le donne benefici sulla gestione dei ricordi

Dall’analisi discende che gli over 50 che hanno rapporti sessuali più o meno regolari hanno avuto le migliori performance nei test di memoria. Inoltre il sesso determina un miglioramento delle funzioni cognitive. In particolare per le donne, l’attività sessuale si lega a una migliore gestione dei ricordi.

“Effetti positivi diversi per uomini e donne”

“Le differenze di genere nelle funzioni cognitive possono essere legate alle differenze di sviluppo e di struttura del cervello”, si legge nella ricerca. “Pertanto è possibile che i correlati fisiologici dell’attività sessuale (ad esempio, la produzione di testosterone per lui e di ossitocina per lei) abbiano effetti diversi sul cervello e sulla funzione cognitiva di uomini e donne”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto