Bambini, studio Usa: se diminuiscono i giocattoli aumenta la creatività

Per sviluppare la creatività dei bambini è meglio dare loro pochi giochi. Il suggerimento viene da uno studio dell’università statunitense di Toledo, in Ohio, pubblicato da Infant Behavior and Development, secondo cui con un numero inferiore di oggetti i bimbi sono più portati a esplorarne tutti i possibili usi.

La prova sul campo

L’esperimento è stato condotto su 36 bambini tra 18 e 30 mesi di età, tra cui nove maschi e 27 femmine. Tutti sono stati impegnati in due sessioni di gioco, una con quattro giocattoli a disposizione e l’altra con 16, tutti scelti fra quattro diverse categorie, ‘educazionali’, ‘travestimenti’, ‘azione’ e ‘veicoli’. “Con meno giochi nell’ambiente circostante”, concludono gli autori, “i bambini giocano più a lungo con i singoli oggetti, con una migliore attitudine ad esplorare e a giocare più creativamente. Meno giocattoli promuovono lo sviluppo e il gioco sano”.

In media 90 giocattoli

Dallo studio è emerso anche che i bimbi partecipanti avevano in media 90 giocattoli in casa con cui divertirsi. “Quando c’è un’abbondanza di oggetti si potrebbero mettere a disposizione del bambino piccole collezioni, mettendone via la maggior parte”, suggeriscono gli autori. “Questo potrebbe aumentare l’opportunità di sviluppo della creatività, dell’immaginazione e delle capacità”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto