Crac Cirio: 4 anni a Geronzi (3 condonati), annullati gli 8 a Cragnotti

Ora la sentenza è definitiva, dopo anni e anni di peregrinazioni nei Tribunali. Cesare Geronzi, già prestigioso dirigente di Banca di Roma, è stato condannato a 4 anni di carcere per il crac Cirio.

Ma Geronzi non dovrà scontare tutti e 4 gli anni che gli ha confermato la sentenza della Cassazione. Infatti ben tre di essi sono coperti da indulto.

Annullata la condanna di Cragnotti

Per l’ex patron della Cirio (e della Lazio), Sergio Cragnotti (nella foto qui sopra), la Corte ha invece annullato con rinvio la condanna per il crac della società in relazione al capo d’accusa più grave (la vicenda “Bombril”) per il quale aveva avuto una pena di sette anni di reclusione, diventati otto anni e otto mesi per gli altri reati contestati.

Per Cragnotti “è un risultato straordinario”, ha detto il difensore Massimo Krogh.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto