Claudia Galanti: “Volevo suicidarmi dopo la morte di mia figlia”

Una delle più belle modelle che calcano da tmepo le passerelle italiane ha avuto la tentazione di dire addio alla vita. “Ho pensato al suicidio perché l’istinto di una madre, quando perde un figlio è quello di raggiungerlo per stare con lui. È una maniera per trovare pace”: queste le parole di Claudia Galanti, ospite in esclusiva a Verissimo, per la sua prima intervista televisiva, dopo la tragica scomparsa della figlia Indila.

L’attrice, in un comunicato affidato a dicembre 2014 a Vanity Fair, ha detto che la piccola (con lei nella foto pubblicata dal settimanale) è morta per un batterio che ha provocato un’infezione del sangue non per un rigurgito.

 

aaaafiglia

“Ricordo che la bambina gattonava”

Ai microfoni del talk show, la paraguaiana racconta: “La settimana in cui è morta, Indila aveva appena iniziato a gattonare. Questo è il suo ricordo più bello che porterò sempre con me e aggiunge “qualche giorno fa ho avuto la fortuna di sognarla, era con mia madre e sono felice di averla potuta rivedere almeno in sogno”.

 

aaaclaudiainterna

“La mia vita è attraversata da felicità e tragedie”

A Silvia Toffanin che le chiede che spiegazione si sia data per quel che le è successo, Claudia risponde: “Con tutto quello che mi è successo nella vita, ho smesso di chiedermi perché certe cose succedano. Ho solo capito che la mia vita è fatta di momenti di grande felicità a cui seguono sempre momenti di grande dolore. È il prezzo che devo pagare”.

 

L’ex marito è in galera

E trsa gli aspetti negativi c’è anche l’arresto del suo ex marito Arnaud Mimran, Claudia Galanti dichiara: “Ai miei figli racconto che il papà è via per lavoro. Il fatto che siano così piccoli è una fortuna poiché non hanno la nozione del tempo. Dopo un po’ si dimenticano. Questo – chiosa – è un bene poiché, se fossero più grandi, non saprei cosa rispondergli… non so dare una risposta nemmeno a me stessa”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto