La velocità Adsl è un pianto, come disdico il contratto?

Ho stipulato un contratto adsl e telefono a febbraio. Dopo circa 4 mesi di navigazione adsl a velocità soddisfacente, da circa un mese per la maggior parte del tempo viaggio intorno a 100-200 kb/s, pertanto ben al di sotto del limite minimo, e per sua stessa ammissione l’operatore non è in grado di migliorare la situazione.

Possibile che, se chiedessi una disdetta per inadempienza contrattuale, sia comunque obbligato a pagare i 119 euro di contributo di attivazione?

Enrica B. (Roma)

 

Risponde l’esperto di Trova Tariffe

L’importo di 119 euro è  un costo applicato nel caso in cui l’abbonato non  rispetti il periodo della promozione contrattuale per effetto del diritto di  recesso esercitato  prima del termine dei due anni.

Tuttavia, se nel corso del contratto non sono rispettati gli indicatori di qualità del servizio adsl stabiliti dal Gestore per il tipo di offerta scelto,  come avvenuto nel caso indicato dal lettore, sussiste il presupposto per l’abbonato  di chiedere la risoluzione del contratto senza soppportare i costi del recesso.

Infatti l’Agcom ha predisposto uno strumento di misurazione della connessione  avente valore di prova da far valere ai fini del reclamo formale nei  confronti dell’ Operatore.

Si tratta del programma Ne.Me.Sys. un software gratuito scaricabile dal sito  misurainternet dopo essersi registrati,  che  effettua  un monitoraggio della capacità trasmissiva della linea locale attraverso l’utilizzo di server di proprietà dell’Agcom, nap, il cui esito è un certificato che attesta i valori della qualità del servizio adsl: velocità di trasmissione dati, ritardo di trasmissione dati e tasso di perdita dei pacchetti.

 

La procedura per chiedere l’inadempienza

La procedura per chiedere l’inadempimento contrattuale dell’Operatore per la qualità  scadente del servizio si articola essenzialmente in due fasi che corrispondono alle due misurazioni. La prima è necessaria per presentare formale reclamo da inoltrare per chiedere il rispetto dei valori della banda minima garantita. La seconda da effettuarsi decorsi 30 gg. dal reclamo consente al permanere degli indicatori insoddisfacenti di recedere dal contratto solo adsl per  cd inadempimento delll’altra parte senza sopportare quei costi previsti nelle tabelle per la migrazione o disattivazione della linea.

Trova Tariffe (www.trovatariffe.it).

 

Se volete mandare un quesito scrivete a redazione@consumatrici.it.

Se non chiedete esplitamente l’anonimato, verrà pubblicato l’indirizzo della vostra mail.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto