Bologna: a 8 anni si taglia con un vetro e muore dissanguato

Un bambino di 8 anni, Alessandro D.R., nato a Bologna da madre capoverdiana e padre sudanes e probabilmente a casa da solo, nel pomeriggio di oggi, è morto dissanguato dopo essersi ferito alla gamba destra, urtando accidentalmente il vetro di una portafinestra che si è rotto.

 

a-casa

L’incidente nella zona di San Donato

L’incidente nel pomeriggio in un appartamento al terzo piano di un condominio di edilizia popolare in via Benini, zona San Donato (nella foto il caseggiato dovev viveva).

Il piccolo – a quanto si è saputo – era in casa solo, la madre e la sorella di 24 anni erano uscite a fare la spesa in un supermercato vicino. Con lui c’era il nipotino di 3 anni (figlio della sorella).

Il padre lavora all’ambasciata del Sudan a Roma e rientrerà in giornata in questo quartiere tranquillo di Bologna.

 

Un urlo nel primo pomeriggio

I vicini raccontano che verso le 13,20 hanno sentito un urlo forte del bambino, poi lo hanno sentito piangere per un minuto e poi più nulla.

Si è trattato di una disgrazia

Dai primi accertamenti si sarebbe trattato senza dubbio di una disgrazia: il vetro che si è rotto gli avrebbe reciso una arteria, causando l’emorragia. A scoprire quello che era successo è stata la mamma, al rientro a casa; è stata colta da malore e accompagnata in ospedale al Sant’Orsola.

Sul posto la polizia e il Pm di turno Antonello Gustapane.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto