Lombardia: nuova Breast Unit per la cura del cancro al seno, esperimento unico

Insieme per la salute della donna, dalla prevenzione prima alla migliore cura quando necessaria: è questa la mission della nuova Breast Unit per la cura del carcinoma mammario, un progetto all’avanguardia, condiviso da 2 aziende ospedaliere, una pubblica e una privata accreditata: l’ASST Melegnano e della Martesana e l’IRCCS Policlinico San Donato.

Una competenza clinica specifica

Entrambi gli ospedali, che rappresentano un punto di riferimento importante per Milano e per i loro territori, da anni ormai hanno sviluppato al loro interno una competenza clinica significativa nella cura del carcinoma mammario: unire le forze significa migliorare ulteriormente l’offerta di cure per le donne, unificando il percorso diagnostico e terapeutico delle due strutture.

Un team unico per due ospedali

Il progetto prevede infatti che gli specialisti dei due ospedali coinvolti (oncologi, radiologi, radioterapisti e chirurghi, psicologi, medici e professionisti della riabilitazione) lavorino in un unico team multidisciplinare in grado di far fronte a tutte le esigenze cliniche delle pazienti.

I vantaggi del nuovo approccio: consentire tempestività di azione tra il momento della diagnosi e quella dell’intervento, ridurre i tempi di attesa, facilitare l’accesso delle donne ai vari servizi. Gli specialisti dei due ospedali imposteranno insieme il percorso clinico della paziente ed insieme lo accompagneranno e controlleranno lungo la sua evoluzione.

Monitoraggio per migliorare nel tempo

Il tutto sarà monitorato dall’ATS Città Metropolitana attraverso l’utilizzo di specifici indicatori, che forniranno informazioni precise sull’attività per poter migliorare nel tempo l’efficacia e il funzionamento dei servizi.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto