Vacanze di Pasqua: proposte tra relax e prove tecniche d’estate

Prove tecniche di vacanza. Pasqua è la prima opportunità per qualche giorno di relax. Al mare o in bicicletta, cercando la spiritualità o i silenzi della natura ecco qualche idea, diversa dal solito, per trascorrere le vacanze pasquali fuori città.

Destinazione Umana, per un viaggio fuori dal coro

Pasqua al ranch tra le colline della Valsamoggia oppure in Calabria per i riti della Settimana Santa. È una Pasqua che guarda all’accoglienza quella proposta da Destinazione Umana, il primo tour operator che chiede ai viaggiatori non dove vogliono andare, ma chi vogliono conoscere. A Savigno, sulle colline dell’alta Valsamoggia nel bolognese, la Pasqua si trascorre al ranch Sant’Antonio: tre giorni e due notti per lasciarsi alle spalle il caos della città e immergersi nella natura. Qui la signora Paola, che ha lasciato una vita in azienda per dedicarsi alla sostenibilità, organizza laboratori per bambini e famiglie nella sua fattoria didattica e per il lunedì di Pasquetta un trekking a Savigno in cui sarà possibile fare alcuni tratti a cavallo e in cui si visiterà anche un piccolo museo dedicato ai mulini antichi.

Se, invece, cercate la spiritualità, Destinazione Umana propone quattro giorni a Simeri, in provincia di Catanzaro, per vivere insieme alla comunità i riti della Settimana Santa. In questo borgo immerso negli ulivi Antonio e Antonella, che dal 2008 si prendono cura della campagna di famiglia, accompagneranno i viaggiatori a visitare il Duomo di Cropani e altre chiese, parteciperanno Venerdì Santo alla tipica processione pasquale “A naca” a Catanzaro e sabato a quella “Caracolo di Caulonia” di origine spagnola. Il programma può variare ed essere concordato con gli ospiti.

Salute e benessere alle terme

Da Salsomaggiore a Riccione sono 19 le terme dell’Emilia-Romagna che a Pasqua propongono pacchetti all’insegna del relax e del benessere. Gli stabilimenti lungo la via Emilia offrono diverse soluzioni, spesso ispirate al tema pasquale. Come alle Terme della Salvarola a Sassuolo, in provincia di Modena, dove per Pasqua viene proposto il massaggio olistico alla mousse di panna e cioccolato. Il pacchetto prevede un pernottamento, colazione, due giornate alla Spa termale, palestra, bevanda al cioccolato durante i trattamenti (costo €129). Info: 0536-98753.

A Bagno di Romagna, invece, la proposta del Ròseo Euroterme Wellness Resort è pensata per le famiglie. L’aiutante di Gnomo Mentino si occuperà dei più piccoli con giochi, laboratori e una fiaccolata notturna in compagnia degli gnomi, mentre mamma e papà si rilassano alle terme. Tre giorni all inclusive a €297 a persona. Info: 0543-911414. Rimaniamo nella stazione termale del forlivese per una proposta per le coppie. Il Grand Hotel Terme Roseo offre la possibilità di affittare la piscina termale in esclusiva, dalle ore 20 alle 23, per un’apericena a bordo piscina. Il costo a coppia è di €324 e comprende una notte albergo, colazione, giornata benessere successiva. Info: 0543-911016.

Riviera romagnola, prove tecniche di estate

Circa 1.400 strutture alberghiere con 98.000 posti letto disponibili, oltre a 52 tra campeggi e villaggi vacanze per 79.000 posti letto, oltre 1.200 ristoranti, pubblici esercizi e aziende agrituristiche. Sono questi i numeri messi in campo dalla Riviera romagnola per le vacanze pasquali in attesa della bella stagione.

Tanti gli appuntamenti: da quelli della tradizione come la Rievocazione della Via Crucis, risalente ad una tradizione del XVI secolo, organizzata venerdì 14 aprile a Montegridolfo, nel riminese, con un centinaio di figuranti che metteranno in scena, per le vie cittadine s illuminate dalle torce, la Passione di Cristo, o la Ruzzolina, la gara di uova sode colorate utilizzate come “biglie” che si tiene a Bellaria in occasione del lunedì pasquale. Per gli amanti dello sport a Cesenatico, dal 15 al 17 aprile, al via Le Vele di Pasqua, classica manifestazione velica aperta alla partecipazione di tutti i catamarani. Per il week-end di Pasqua, Rimini sarà  capitale del frisbee con la Coppa del Mondo di Beach Ultimate, ovvero il frisbee giocato sulla sabbia.

Insoliti musei

La Liguria è terra anche di piccoli ed insoliti musei, un po’ fuori dal solito giro. Come quello delle streghe di Triora. Nell’antico borgo medievale che domina la Valle Argentina si trova appunto il museo etnografico e della stregoneria di Triora. Qui si tenne, dal 1587 al 1589, un importante processo per stregoneria. Il museo, invece, è nato nel 1982 da un’idea dello storico locale padre Francesco Ferraironi e raccoglie moltissimi oggetti antichi che venivano utilizzati nell’ambito di una tradizione contadina. Bisogna spostarsi a Imperia, invece, dove si trova il museo del Clown. Villa Grock ospita la collezione di Adrien Wettach, ovvero il Clown Grock, uno dei clown più famosi del passato che ottenne persino il riconoscimento di “Re Dei Clown” nel 1919 a Parigi.

Fra le colline dell’entroterra di Pietra Ligure, si trova Tovo San Giacomo, paesino racchiuso all’interno dei ruderi di un antico castello, che ospita il Museo dell’Orologio, unico in Italia. Il museo è dedicato agli orologi da torre ed è nato grazie alla volontà dell’ultimo orologiaio, Giovanni Bergallo. Gli orologi esposti nel museo sono pezzi autentici raccolti dalla famiglia Bergallo e di varia provenienza, oltre ad essi è anche possibile ammirare quadranti, lancette e “stanzette” provenienti da diversi campanili e carrucole.

Nel Trentino dei castelli o al mercatino di Pasqua

A bordo di vetture panoramiche per scoprire una parte di Trentino fra vigneti e meleti. Per il terzo anno consecutivo, dal 15 aprile al 16 settembre torna il Trenino dei castelli per risalire le valli di Non e di Sole e visitare i manieri più suggestivi di queste valli alpine accompagnati da guide esperte. Info e prenotazioni: 0463-423002; info@guidavacanze.it.

Se, invece, preferite scoprire il lato gustoso del Trentino, allora segnate in agenda il Mercatino di Pasqua di Fiera di Primiero. Dal 15 al 17 aprile, dalle ore 9 fino al tardo pomeriggio, nelle tipiche casette è possibile acquistare o degustare le specialità enogastronomiche. Protagonista del Mercatino l’uovo di Pasqua: sabato 15 scatta la caccia all’uovo e lunedì 17 aprile tutti pronti per la “stima dell’uovo”: chi indovinerà il peso vincerà un soggiorno proprio a Fiera di Primiero. Info: fiera.insieme@gmail.com. A Riva del Garda, invece, dal 14 al 17 aprile è tempo di Chocomusic, quarta edizione dell’evento dedicato al cioccolato artigianale. Piazza Cesare Battisti sarà un grande laboratorio in cui i maestri cioccolatieri coinvolgeranno il pubblico tra degustazioni, show cooking, lezioni di cioccolato. Domenica 16 aprile sarà realizzata la Tavoletta da Guinness, 25 metri di dolcezza, distribuita poi al pubblico. Infine, lunedì 17 la tradizionale Rottura dell’uovo gigante concluderà la kermesse. Info: 0464-554444.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto