Bonus bebè 2016: al via l’assegno per i bimbi fino a 3 anni

Bonus bebè 2016: anche per quest’anno è possibile richiedere l’assegno di natalità previsto dalla legge di stabilità per i figli fino a 3 anni oppure fino ai 3 anni dall’ingresso per un bambino adottivo. Ad averne diritto sono i piccoli di cittadini italiani, comunitari ed extra Schengen con permesso di soggiorno di lungo periodo, oltre che residenti in Italia.

aaaainps

Quando presentare la domanda

L’importo è di 960 euro che viene suddiviso in rate mensili e che viene riconosciuto dall’Inps a famiglie con un Isee inferiore ai 25.000 euro annui. Per chi non supera i 7.000, l’importo è doppio. Il bonus bebè non è soggetto a tassazione e non deve essere riportato nella dichiarazione dei redditi. Può essere presentato dal giorno successivo alla nascita o all’ingresso del bambino e non oltre i 90 giorni.

A chi rivolgersi

L’ente per presentare la domanda è dunque l’Inps e lo deve fare il genitore (anche affidatario) convivente con il piccolo. La via di trasmissione è solo telematica, ma se non si hanno pin dispositivo e credenziali di accesso al sito dell’ente previdenziale, ci si può rivolgere ai patronati oppure contattare il contact center integrato attraverso il numero 803.164 (gratuito da linea fissa) o lo 06.164.164 (da mobile a carico dell’utente).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto