Provolone e nasello: la ricetta della polpetta di pesce

La polpetta, è un piatto molto antico, la sua prima comparsa nei ricettari appare nel 1400. Il nome sembra derivare da polpa, nel senso di “piccola polpa”, in quanto all’origine erano fatte con polpa di vitello.

Anche nel tempo è stato un piatto trasversale mangiato da ricchi e da poveri, nasce come piatto di riciclo di avanzi di carne, e specialmente del “lesso” per poi diventare un piatto a sé stante e regina indiscussa delle nostre tavole.

 

Le polpette possono essere di carne, verdure, pesce, la cottura è varia possono fritte, al forno, in intingoli come salsa di pomodoro o brodo.

 

Polpette di carne fritte

 

ingredienti dosi per 4 persone

400 gr di carne bovina (macinato scelto, di un bel colore rosso vivo)

100 gr di mortadella tritata

100 gr di Parmigiano gratuggiato

150 gr mollica di mollica di pane da pagnotta, o 4 fette di pancarrè senza crosta

latte q.b.

sale q.b

pepe q.b

2 uova

olio d’arachidi per friggere

pangrattato q.b

 

Preparazione

Mettere in una terrina la carne macinata, la mortadella tritata, le uova, la mollica di pane ammollata nel latte e sbriciolata (o il pancarrè ammorbidito nel latte), sale e pepe, amalgamate tutti gli elementi, se l’impasto dovesse risultare troppo tenero, aggiungete un po’ di pangrattato, se troppo duro un goccio di latte.

Formare delle palline e passatele nel pangrattato, mettendole a friggere nell’olio caldo bollente.

 

Cottura al forno: aspettare 30 minuti dopo la preparazione e mettete le polpette su foglio di carta da forno unto di olio per una 20 di minuti.

 

Se decidete di congelare le polpette, fatelo da crude, e mangiatele dopo uno o massimo due giorni dallo scongelamento.

 

Polpettine di pesce

 

Ingredienti dosi per 4 o 5 persone

600 gr di filetti di pesce (nasello, pescespada, merluzzo o simili)

150 gr di provolone

2 uova

1 panino raffermo

1 limone

farina q.b

sale q.b

pepe q.b

1 spicchio di aglio (togliere l’anima interna dell’aglio, per renderlo più digeribile)

2 cucchiai di trito di prezzemolo

olio d’arachidi per friggere

 

Preparazione

Mettete il panino in una scodella con poca acqua, tritate il prezzemolo e l’aglio, grattugiate il provolone, tritate finemente anche il filetto di pesce, mettetelo in una terrina e amalgamate tutti gli elementi aggiungendo le 2 uova e la scorza di un limone grattugiata: strizzate bene il panino, e unite la mollica al composto; insaporite con un pizzico di sale e pepe e, se il composto è troppo liquido, aggiungete un po’ di farina.

Formare delle polpettine di dimensioni simili a quelle di una noce, infarinatele e friggetele in abbondante olio bollente. Servitele infilandole in uno stecchino.

Variante: potete eliminare l’aglio e sostituire il prezzemolo con basilico fresco o con origano.

 

Polpette alle zucchine e carote al forno

 

Ingredienti 4 persone

2 zucchine grandi

1 carota

200 gr di pecorino semi-stagionato

2 uova piccole

pangrattato

sale q.b

pepe q.b

Olio extravergine d’oliva

 

Preparazione

In una terrina grattugiare con la grattugia a fori larghi, le zucchine e le carote crude, il pecorino, aggiustare di sale e di pepe, unire le uova, aggiungere sino ad avere la giusta consistenza del pangrattato. Amalgamare il tutto, con le mani umide formare delle polpette, che andranno depositate in una teglia su carta da forno unta con olio extravergine d’oliva.

Metterle in forno a fuoco moderato a 160°, dopo 10 minuti girarle e farle cuocere altri 10 minuti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto